2

Un uomo è morto dopo aver mangiato delle ostriche crude in un ristorante locale. È successo in Florida (Stati Uniti), dove l'uomo di settantuno anni aveva fatto un pranzo a base di pesce nel quale erano presenti delle ostriche crude [VIDEO] che dopo poche ore dall'assunzione gli sono state fatali.

Le ostriche contenevano un batterio pericoloso

Il Dipartimento della Sanità della Florida ha raccontato l'accaduto tragico verificatosi appena due settimane fa circa in quello che è uno dei più noti Stati degli USA perché altamente frequentato anche da turisti, sia stranieri che non. Lo scorso otto luglio l'uomo si era recato in un ristorante della zona per mangiare delle ostriche crude, probabilmente certo che in un luogo di ristorazione avrebbero avuto cibi protetti per salvaguardare la Salute dei clienti.

Ad appena due giorni dall'assunzione però, l'uomo ha avuto dei sintomi decisamente preoccupanti. Ha avvertito un fortissimo dolore all'altezza dell'addome e ha riscontrato effetti sulla sua persona che non si sarebbe mai aspettato, fra i quali vomito, diarrea, problemi respiratori e un'eruzione cutanea alle gambe. Inizialmente i medici che lo avevano preso in cura (basandosi soltanto sui sintomi visibili sull'uomo) avevano pensato ad una reazione allergica oppure ad una gastroenterite, ma successivamente sono state effettuate delle indagini dallo stesso Dipartimento della Sanità della Florida con risultati sconvolgenti. Nelle ostriche crude che l'uomo aveva precedentemente inghiottito era presente un batterio pericoloso (che porta il nome di Vibrio vulnificus) che gli ha poi causato la morte [VIDEO] dopo atroci sofferenze.

Le caratteristiche del batterio Vibrio vulnificus

Questo tipo di batterio vive nelle acque costiere, ed è presente prevalentemente nel periodo fra maggio e ottobre perché favorito dalle temperature alte e i climi umidi in cui vive e prolifera. Perciò le zone costiere calde come quelle degli Stati a sud dell'America Settentrionale sono fra le più coinvolte nella riproduzione del batterio sopracitato. Inoltre, il Vibrio vulnificus è considerato uno dei più pericolosi al mondo, innanzitutto perché è carnivoro: si nutre cioè direttamente della carne dell'individuo che lo ha assunto attraverso l'emissione di tossine. In seguito, causa una infezione decisamente rara che porta inevitabilmente e molto velocemente alla morte. Si stima uccida in appena poche ore.