Da alcune ore circola in rete una fotografia di Matteo Salvini che posa per un selfie su richiesta di una partecipante ai funerali di Stato celebrati ieri a Genova dal cardinale Angelo Bagnasco. Alla cerimonia solenne di 19 [VIDEO] delle 43 vittime del crollo del ponte Morandi erano presenti: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il premier Giuseppe Conte, i vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio, il presidente della Camera Roberto Fico, il segretario del Pd Maurizio Martina e l'ex ministro della Difesa Roberta Pinotti più autorità locali, sindaci, i giocatori di Genoa e Sampdoria, i vigili del fuoco il cui arrivo è stato accompagnato da un lungo applauso, tanta gente comune che ha voluto stringersi al lutto che ha colpito così duramente i parenti delle vittime e l'Italia intera.

Gli esponenti del nuovo governo all'arrivo sono stati applauditi, mentre i rappresentanti del Pd sono stati accompagnati da fischi. Il selfie 'incriminato' in cui appare il segretario della Lega Matteo Salvini circola da alcune ore sui social e tra i primi a postarlo in rete è stato il rapper Frankie hi-nrg mc, ottenendo settemila condivisioni in quattro ore. Moltissime sono state le critiche rivolte al vice-premier leghista; la deputata del Pd Alessia Morani ha twittato parole di sdegno contro il ministro, chiedendosi se si può passare sopra con una ruspa davanti al dolore per autocelebrarsi. Molti invece hanno difeso Matteo Salvini affermando che ben più gravi sono state le azioni dei premier dei precedenti governi.

Salvini ha detto di non volere rispondere a coloro che hanno creato la polemica

Anche nel giorno dei funerali di Stato per le vittime del crollo del ponte Morandi, le polemiche nei confronti del vice premier non sono mancate.

Matteo Salvini al termine dei funerali si è fermato con alcune persone [VIDEO]che desideravano salutarlo e chiedere che posizione avrebbe preso il governo dopo il disastro che ha causato 43 vittime. Il politico tra strette di mano e parole di confort, è stato avvicinato da una ragazza che con il telefono in mano si è scattata un selfie. Il segretario della Lega si è lasciato scattare la foto con il volto serio; nelle ore seguenti è scattata la polemica. Il ministro dell'Interno, dal Caffè della Versiliana, senza scomporsi ha dichiarato di essere orgoglioso degli abbracci che ha ricevuto nel capoluogo ligure e di non volere rispondere a un'opposizione fatta di rapper e di cantanti.