Una ragazza 29enne in vacanza in Calabria è stata recentemente vittima di uno stupro in un villaggio turistico a Botricello, una località che affaccia sulla costa ionica. L'animatore, un senegalese residente in Italia da 15 anni, è stato identificato, denunciato a piede libero e licenziato dalla struttura in cui lavorava.

Ragazza calabrese stuprata da un animatore senegalese

Una donna di 29 anni, in vacanza come la maggior parte degli italiani in questo periodo, ha denunciato di essere stata violentata dall'animatore del villaggio turistico che aveva conosciuto giusto qualche giorno prima. L'uomo, un ballerino oltre che intrattenitore coetaneo della ragazza, ha conosciuto la vittima e aveva cominciato a frequentarla.

La donna, dopo essere confidata con le sue amiche, ha deciso di presentare una denuncia formale alla locale stazione dei carabinieri del paese. Secondo la testimonianza della giovane, insieme alle prime ricostruzioni e indagini, l'animatore senegalese avrebbe più volte rivolto alla ragazza attenzioni pressanti. Un atteggiamento che, visto il contesto e la natura del lavoro dell'animatore, non destava particolari attenzioni in quanto l'intrattenimento degli ospiti è parte integrante dei villaggi turistici.

La situazione però [VIDEO] è precipitata all'improvviso una sera quando l'animatore ha convinto la ragazza a fare una passeggiata sulla spiaggia di sera, per parlare un po'. Una volta arrivati in spiaggia, lontani da occhi e presenze indiscrete, il senegalese ha tentato dapprima di baciarla per poi passare allo stupro vero e proprio.

La 29enne, segnata e amareggiata da quanto successo, si è recata autonomamente da un medico che ne ha certificato lo stupro. La violenza subita dalla ragazza non le ha lasciato solo un danno fisico ma anche spirituale: la donna infatti aveva fatto voto di castità.

Animatore denunciato e allontanato dalla struttura

L'uomo, nonostante la denuncia della vittima e la certificazione medica della violenza, non è stato arrestato ma solo denunciato a piede libero. L'animatore [VIDEO], residente in Italia da 15 anni e domiciliato nel nord Italia, è stato allontanato dal villaggio turistico sulla costa ionica ma è stato trasferito in un'altra struttura ricettiva sempre nella stessa regione. La vittima, calabrese, in stato di shock rimane in attesa degli aggiornamenti sugli sviluppi delle indagini.