Un pomeriggio di spensieratezza con la famiglia presso la casa dei parenti in campagna a Martina Franca, nel tarantino, poi il giro in minimoto e poco dopo la tragedia. A perdere la vita è Giuseppe Pugliese, un bimbo di otto anni. Il piccolo, insieme al cuginetto di nove anni, era salito in sella al piccolo mezzo nel primo pomeriggio. Volevano fare soltanto un giro. Improvvisamente, per cause ancora in corso di accertamento, il due ruote è andato a sbattere contro un muretto a secco [VIDEO]. L'impatto, per il piccolo Giuseppe, è stato fatale.

Tragedia in campagna

Il fatto di cronaca, come detto, è avvenuto nella campagne di Martina Franca, paese della provincia di Taranto.

La famiglia Pugliese era giunta a casa dei parenti da Villa Castelli, paesino della Valle D'Itria, nel brindisino. Tutti insieme avevano deciso di trascorrere l'ultima domenica di agosto nella casa di campagna. Poi Giuseppe, nel corso del pomeriggio, ha chiamato il cuginetto per il giro in minimoto, che di lì a poco si rivelerà fatale. I due sono saliti in sella al piccolo mezzo a motore e hanno cominciato il giro nei dintorni dell'abitazione di campagna. Ad un tratto però il bimbo ha perso il controllo della piccola due ruote che è quindi andata a sbattere violentemente contro un muro a secco, posto al lato della carreggiata. Attimi di disperazione tra i familiari [VIDEO], che a quanto pare non erano lontani dal luogo del sinistro. Urla, grida, poi la corsa delle ambulanze del 118 verso il luogo segnalato.

Una volta giunti sul posto i sanitari hanno trasportato d'urgenza i due piccoli in ospedale. Giuseppe era già in gravissime condizioni quando è giunto presso il nosocomio di Martina Franca, purtroppo il bambino è spirato poco dopo. Il cuginetto è invece stato trasportato all'ospedale "Antonio Perrino" di Brindisi, dove è tenuto in stretta osservazione: non correrebbe pericolo di vita.

Inchiesta della Procura

La Procura della Repubblica di Taranto ha aperto un'inchiesta per stabilire se ci siano eventuali responsabilità nell'incidente. Secondo quanto si apprende dalla stampa locale, bisogna ancora chiarire chi fosse presente quando i due cuginetti sono saliti sulla piccola motocicletta. Nelle prossime ore saranno ascoltati i parenti e i genitori. Solo allora sarà chiaro cosa sia esattamente successo ieri pomeriggio in campagna. Una tragedia che ha lasciato sotto choc la piccola comunità di Villa Castelli, paese originario della famiglia della vittima, dove la notizia è giunta in serata.