Una signora pensionata di 74 anni di Castel Volturno, provincia di Caserta, è stato violentata da un immigrato. La donna, una vedova, ha subito l'aggressione dell'uomo durante la notte, ora si trova ricoverata in una clinica nel piccolo comune dov'è tuttora sotto osservazione a causa dello shock. La pensionata, che dopo la violenza è riuscita a chiamare il 113, ha raccontato agli agenti di essere stata stuprata da un uomo di origine straniera.

Pensionata violentata da un immigrato

In casa della donna gli inquirenti hanno trovato molte tracce ematiche, dovute sicuramente alla violenza dell'uomo che si è scagliato contro la vedova.

La Procura fa sapere che l'anziana non è in pericolo di vita ma si trova tutt'ora in stato confusionale. Le indagini del caso sono affidate alla Procura di Santa Maria Capua Vetere e sono dirette dalla dott.ssa Maria Antonietta Troncone. Il Libero Sindacato di Polizia, (in breve Li.Si.Po.), tramite il suo presidente Antonio de Lieto, ha rilasciato una nota: "La violenza sessuale [VIDEO] sembra essere diventata una moda" dice de Lieto, augurandosi che il governo intervenga sul reato di abuso di violenza sessuale senza ulteriori lungaggini e aggiunge che sarebbe opportuno istituire una "pena esemplare: la castrazione chimica".

Lo stupro di Castel Volturno è stato brutale secondo gli investigatori, tanto da far appellare il sindacato di polizia al governo affinché intervenga su questa materia.

"Il Governo saprà apportare i necessari atti correttivi per restituire la sacrosanta tranquillità a tutte le donne" afferma il presidente del sindacato di polizia. La vicenda presenta ancora molti lati oscuri: le modalità dello stupro, avvenuto sul litorale domizio (lungo una strada vicino Pescopagano), sono ancore avvolte dal mistero a causa dello stato confusionale in cui versa la vittima che ancora non è riuscita a ricostruire la vicenda.

Un altro stupro sempre in Campania

Un altro stupro ai danni di una donna si è consumato sempre in Campania, in provincia di Napoli, dove una signora ha denunciato il marito e il cognato colpevoli di averla violentata per ben otto anni. Secondo alcune fonti l'aggressione sessuale avveniva anche sotto gli occhi delle figlie minorenni, e anche in questo caso si tratta di una famiglia extracomunitaria (originaria del Bangladesh). I due colpevoli [VIDEO] dello violenze sulla donna, il marito e il cognato, sono stati arrestati: per il primo è scattata solo la denuncia per maltrattamenti in famiglia, mentre per il secondo anche la violenza sessuale.