A Huludao, città costiera del Liaoning, provincia che occupa la arte meridionale della Cina nord-orientale, è stata una mattinata di paura e sangue. Secondo quanto riporto dalla tv di Stato cinese, stamattina, un'auto in corsa sarebbe finita a tutta velocità su un gruppo di bambini che, davanti ad una scuola elementare, attendeva con i genitori il suono della campanella. Cinque piccoli alunni sarebbero morti sul colpo.

L'uomo alla guida dell'auto è già stato arrestato dalla polizia, ma ancora non è chiara la dinamica dell'accaduto

Mattinata di sangue

Sembrava una mattinata come tante. In pochi secondi, invece, si è trasformata in un incubo. Davanti ad un istituto scolastico di Huludao, come ogni giorno, c'erano decine e decine di piccoli alunni pronti ad iniziare una nuova giornata di lezioni. All'improvviso, però, un'auto è piombata su di loro uccidendone 5 e ferendone, in maniera anche grave, almeno una ventina.

Come mostrato dalle tv locali nel video ripreso da una telecamera di sicurezza posta nei pressi della scuola, si vede una macchina che procede a velocità sostenuta, cambiando improvvisamente corsia di marcia e finendo contro un gruppo di bambini. Subito dopo il violentissimo impatto, l'automobile si è schiantata e l'uomo alla guida è stato arrestato dalla polizia.

Gli inquirenti, ora, stanno indagando su quanto accaduto: non è, infatti, chiaro se sia trattato di un incidente (dovuto magari a un malore o a un guasto del mezzo) oppure di un attacco deliberato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

I precedenti

Sebbene ancora non si sappia con sicurezza cosa sia accaduto di fronte alla scuola di Huludao, non si può non considerare che, in Cina, negli ultimi anni si sono verificati attacchi, apparentemente senza motivo, aventi come obiettivo proprio studenti di ogni ordine e grado. Lo scorso ottobre, ad esempio, a Chongqing, nel sud-ovest de Paese, una donna di 39 anni ha accoltellato 14 bambini di fronte ad un asilo.

In questo caso, l'aggressore ha atteso che i piccoli rientrassero nell'edificio dopo l'ora di educazione fisica e si è accanita su di loro. Fortunatamente, nessuno degli alunni ha riportato ferite gravi.

A fine aprile, invece, a Mizhi, nella provincia dello Shaanxi, un 28enne ha ucciso con un coltello 9 studenti di una scuola secondaria. Anche in questo caso, l'uomo, un ex alunno dell'istituto vittima di bullismo, ha atteso le sue vittime alla fine delle lezioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto