Ha ucciso tutta la sua famiglia per potersi sposare con l'amante. L'uomo è un 33enne del Colorado, Christopher Watts, che dopo aver sterminato la moglie incinta e le due figlie qualche tempo fa aveva cominciato a lanciare appelli simulando una sparizione o un sequestro. Ad incastrarlo degli oggetti personali dell'amante trovati in casa. Ora l'uomo è stato condannato a tre ergastoli da un tribunale del Colorado,: l'assassino ha ammesso di averle uccise e nascosto i loro corpi.

L'uomo ha ucciso la sua famiglia per risposarsi con l'amante

Christopher Watts, 33 anni, ha ideato un piano perfetto per poter concludere il suo progetto di sposarsi con la sua amante.

Aveva simulato la sparizione della moglie incinta e delle due figlie di 4 e 7 anni con le stesse autorità, ed aveva anche partecipato a dei programmi televisivi per poter lanciare appelli e rintracciarle. Le ricerche sono durate fino al ritrovamento dei cadaveri dei componenti della sua famiglia. Ad incastrare l'uomo sono stati alcuni oggetti dell'amante nella casa di lui. Stando al racconto della donna, Christopher stava per porre fine al suo matrimonio con il divorzio per poter sposare lei. Ma invece di lasciarsi legalmente con la consorte e continuare la loro vita intrattenendo comunque rapporti con le proprie figlie, ha deciso di ucciderle tutte, non risparmiando nemmeno il piccolo che doveva ancora venire alla luce.

Tutto è stato architettato alla perfezione: l'uomo condannato

Tutto il piano per far sparire la sua famiglia era stato architettato con ogni singolo particolare, dalla sparizione misteriosa della donna e delle due bambine alla disperazione che l'uomo fingeva davanti alle telecamere, sia dei notiziari che dei programmi dai quali era invitato. Quella che offriva alla gente era una versione di padre amorevole e marito devoto che chiedeva sempre alle autorità di far luce su ciò che era avvenuto alla famiglia che si era costruito.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera

Ma la realtà invece parla di un uomo senza scrupoli che non ha esitato ad uccidere la moglie, insieme al figlio che portava in grembo, e le due figliolette di 4 e 7 anni con lo scopo successivo di avere una vita tutta sua con la nuova compagna. Ora l'uomo è stato condannato ad una pena detentiva di tre ergastoli da un tribunale del Colorado. Aveva nascosto le piccole in un barile del petrolio e aveva seppellito la moglie per poter fare in modo che nessuno potesse ritrovarle.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto