Una vera e propria tragedia familiare, l'ennesima in cui a perdere la vita sono delle vittime innocenti, anche minorenni. Il drammatico episodio si è consumato negli Stati Uniti d'America, precisamente a Nuyaka, nell'Oklahoma, dove una madre di trentanove anni ha deciso improvvisamente di uccidere tutti i suoi figli per poi togliersi la vita. Secondo quanto riferisce il quotidiano Il Mattino, quindi, la donna ha dapprima sparato in testa alla figlia sedicenne, poi a suo fratello appena diciottenne.

Entrambi stavano dormendo nel letto della loro abitazione, ma nel momento in cui stava per sparare anche alla terza figlia, una quattordicenne, quest'ultima è riuscita a reagire e ha strapparle la pistola dalle mani salvandosi così la vita.

Orrore in famiglia: la madre spara ai suoi due figli, la terza figlia riesce a strapparle la pistola dalle mani

Secondo quanto si apprende dal quotidiano in questione, la donna è stata immediatamente arrestata e adesso è stata accusata per duplice omicidio di primo grado.

La figlia sedicenne, Kloee Toliver, ha perso la vita soltanto nel giorno successivo all'aggressione avvenuta in casa dalla madre, a causa delle gravi ferite riportate. Il fratello maggiore, invece, Kayson, ha perso la vita sul colpo. Per quanto riguarda la terza figlia, invece, è riuscita miracolosamente a salvarsi perché si è accorta di ciò che la madre stesse facendo e ha quindi lottato per toglierle l'arma da fuoco dalle mani, evitando quindi il peggio. La giovane adolescente fortunatamente è rimasta ferita lievemente, ma adesso dovrà affrontare il futuro, riprendendosi dopo una tragedia del genere.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Le parole della donna: 'In quel momento credevo che li stavo salvando dal loro papà'

A seguito delle ricerche avviate immediatamente dalle forze dell'ordine, la donna trentanovenne ha poi confessato tutto, raccontando agli agenti il piano che aveva messo in atto per sterminare la sua famiglia prima di suicidarsi. Il 29 novembre ci sarà il processo definitivo col quale la trentanovenne verrà condannata.

Pare che la donna abbia dichiarato che l'intenzione era quella di salvarli dal loro padre, perché quest'ultimo abusava dei suoi figli. 'Una parte di me credeva che li stavo salvando', avrebbe affermato Amy Hall, che da diverso tempo pare stesse cercando di togliere al suo ex marito la custodia dei tre figli, che l'accusava di essere mentalmente instabile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto