Doveva essere una serata di musica ed invece è finita in tragedia. Il bilancio, come noto, è di sei vittime ed una cinquantina di feriti. Il tutto accaduto subito dopo lo scoccare della mezzanotte tra venerdì e sabato al locale 'Lanterna azzurra' di Corinaldo, in provincia di Ancona, dove si sarebbe dovuto tenere l'atteso dj-set di Sfera Ebbasta. Fedez ha deciso di esprimere la sua solidarietà al collega, rispondendo, in una serie di Instagram-stories, alle critiche giunte sulla mancata messa in sicurezza dello show organizzato per il trapper.

Fedez: 'Sono scioccato'

Il dramma di Ancona, accaduto nel locale 'Lanterna azzurra' di Corinaldo, ha sconvolto gli amanti della movida e l'intero Paese. Il triste accadimento dello scorso venerdì sera che, come già detto, registra un bilancio provvisorio di 6 morti, oltre 50 feriti (di cui 7 giovani sarebbero in condizioni gravi), ha colpito nel profondo non solo il mondo della musica 'trap', ma anche molti personaggi 'Vip', tra cui il cantautore Fedez che ha voluto rilasciare via social-media le sue dichiarazioni a margine dell'ultimo terribile caso di cronaca, segnato probabilmente dall'utilizzo del tutto sconsiderato di fumogeni urticanti, il cui uso è consentito solo in caso di 'legittima difesa'.

La vendita di sostanze urticanti è vietata dalla legge ai minori sotto i 16 anni di età.

''Le discoteche vanno controllate, perché molto spesso vengono riempite a tappo solo per 'sbigliettare'. E non frega niente della sicurezza. Bisogna fare qualcosa'', queste sono solo alcune delle dichiarazioni che ha rilasciato il rapper di 'Cigno nero', circa la drammatica vicenda di Ancona che è costata la vita a tre ragazze e due ragazzi tra i 14 e i 16 anni e ad una madre di 39 anni che aveva accompagnato la propria figlia a quello che sarebbe dovuto essere il nuovo dj-set del trapper Sfera Ebbasta e non un macabro spettacolo degli orrori.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Fedez

''Esprimo la mia vicinanza a Sfera Ebbasta, questa cosa mi ha scioccato'', ha aggiunto il marito di Chiara Ferragni nonché giudice di X-factor. Ad innescare la fuga mortale della folla presente al pre-show del famoso trapper, sarebbe stato l'utilizzo di una sostanza urticante al peperoncino che avrebbe fatto accusare a molti spettatori problemi respiratori, tanto da far accorrere in massa i presenti all'uscita del locale, laddove si sono registrate 6 morti, quasi sicuramente provocate da schiacciamento.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto