Le ricerche di Emiliano Sala sono state sospese ufficialmente dalla polizia di Guernsey, ma non tutti sono d’accordo con questa decisione. Dopo l’appello disperato della sorella di Emiliano, anche Messi e Maradona hanno chiesto di continuare a cercare il 29enne calciatore argentino, disperso in volo sulla Manica dallo scorso 21 gennaio. Oggi arriva una notizia che sembra riaccendere una piccola fiammella di speranza.

Paga Kantè

Ogni speranza di ritrovare Sala sembra ormai svanita. Questo è quello che riferisce la polizia britannica e che ha certificato sospendendo ufficialmente le ricerche dell’attaccante argentino ex Nantes. Romina Sala, sorella di Emiliano, non è però d’accordo: così, nella giornata di ieri, è stato diffuso un video della ragazza in lacrime che chiedeva disperatamente di continuare a cercare il fratello disperso.

La donna ha riferito di essere pronta personalmente a cercarlo in caso di mancata risposta delle autorità preposte. Oggi, nel silenzio generale, arriva la notizia del bel gesto di Kanté. L’attuale centrocampista del Chelsea è pronto a finanziare personalmente le ricerche dell’amico Sala, ex compagno ai tempi del Caen, squadra francese nella quale i due militavano quattro anni fa. Un gesto che dimostra come la speranza nelle persone care a Emiliano non sia svanita totalmente: la voglia di ritrovare il giovane è più forte della probabile realtà.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La sparizione di Sala

Il mistero avvolge ancora la sparizione di Emiliano Sala e del pilota dell’aereo sul quale i due viaggiavano in direzione Cardiff. Il segnale è sparito proprio nel momento in cui il giocatore era in volo sopra la Manica. Così da quel 21 gennaio nessuno ha più avuto notizie del calciatore. Stando alle parole della polizia di Guernsey, le probabilità di ritrovare i due sono ormai pari allo zero.

Si parla di un probabile guasto alle eliche dovuto alle freddissime temperature di quel tratto dello Stretto, di solito gestibili ma che possono esser state fatali al velivolo su cui viaggiava Sala. Il mezzo infatti aveva più di 30 anni. Lo stesso attaccante aveva inviato un audio Whatsapp a degli amici in cui si diceva preoccupato per i rumori che faceva il piccolo aereo su cui era a bordo.

Il gesto dei tifosi del Cardiff

Nei giorni scorsi numerosi tifosi gallesi hanno portato mazzi di fiori davanti al Cardiff City Stadium, impianto nel quale avrebbe dovuto giocare Sala.

Un gesto per omaggiare l'attaccante disperso e celebrare un giovane che molto probabilmente non metterà mai piede in quel prato tanto caro ai tifosi del Cardiff.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto