Fabrizio Corona e i guai sembrano essere due facce della stessa medaglia, dopo la scarcerazione di un anno fa, ora arriva la nuova richiesta di carcerazione. Corona è fuori dal carcere grazie ad un affidamento terapeutico che gli è stato concesso nel febbraio scorso, un concessione volta a curare la dipendenza dalla cocaina di cui l’ex di Belen Rodriguez soffre da tempo.

La nuova richiesta

Qualche mese fa, il figlio di Vittorio Corona si è prestato a fare l’inviato per la trasmissione “Non è l’Arena” dell’amico Massimo Giletti.

Nel servizio si vede Corona che cerca di comprare della droga nel boschetto di Rogoredo, proprio questa azione viene contestata dalla Procura Generale. Corona avrebbe commesso una vera e propria violazione delle regole, dato che gli era stato severamente vietato di frequentare tossicodipendenti. Per questo motivo ed una serie di molti altri, l’avvocato generale Nunzia Gatto, in qualità di rappresentante della Procura Generale, ha chiesto ai giudici della Sorveglianza che l’ex re dei paparazzi torni subito in galera.

Corona aveva già rischiato in passato

La nuova richiesta di carcerazione non è la prima, già qualche mese fa era stato chiesto dal magistrato che la misura dell'affidamento fosse tolta, dato il comportamento sopra le righe avuto da Corona in televisione, in riferimento allo scontro verbale avvenuto al “Grande Fratello Vip” con Ilary Blasi. Il 30 novembre scorso però, i giudici avevano deciso di confermare la concessione dell'affidamento attuale, come chiesto dall’avvocato Antonella Calcaterra, legale dell’ex marito di Nina Moric.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Fabrizio Corona

Una decisione che non è piaciuta alla Procura, che ha scelto di ridiscutere l'ordinanza in Cassazione. Proprio di questo, oggi, i giudici hanno discusso, senza giungere ad una decisione immediata.

Un comportamento contro la legalità

Oltre all’episodio del boschetto di Rogoredo, noto come il "bosco della droga", a Corona vengono contestati innumerevoli “comportamenti volti alla non legalità”, così li definisce il pg.

Prima di tutto la rissa verbale avvenuta in prima serata, su canale 5, con Ilary Blasi, anche se non vi è stata una querela da parte della moglie di Francesco Totti. In secundis, si contesta all’ex paparazzo il fatto di non aver mai risarcito le vittime dei resti commessi negli anni passati, quali estorsione e bancarotta. Va ricordato che la pena di Corona termina nel 2022.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto