Brutto momento per la famiglia Renzi. I genitori di Matteo Renzi, infatti, sono finiti agli arresti domiciliari nell'ambito di una inchiesta per bancarotta fraudolenta ed emissione di fatture inesistentI. La stessa indagine ha portato agli arresti anche un imprenditore di Campo Ligure (Genova)..

Le accuse contro i genitori di Matteo Renzi e un terzo soggetto

Secondo quanto si apprende, il padre di Matteo Renzi, Tiziano Renzi, e sua madre, Laura Bovoli, sono finiti agli arresti domiciliari con l'accusa di bancarotta fraudolenta e emissione di fatture inesistenti.

Oltre a loro due è indagata anche una terza persona, un imprenditore. La misura è stata emessa dal Gip di Firenze e eseguito dalla Guardia di Finanza.

Secondo le accuse, i genitori di Renzi e il terzo imputato, sono stati amministratori di fatto di tre società cooperative, due delle quali nel corso del tempo sono poi fallite. Secondo gli inquirenti però, i tre avrebbero, tra il 2013 e il 2018, emesso delle fatture per operazioni in realtà inesistenti a carico di una delle tre società.

La seconda accusa, di bancarotta fraudolenta, invece, riguarderebbe un fatto avvenuto tra il 2010 e il 2013, quando due delle società sono fallite.

Le reazioni: Matteo Renzi cancella la presentazione del suo ultimo libro

Matteo Renzi, intanto, non ha ancora commentato l'l'arresto dei suoi genitori, ma ha voluto annullare la presentazione del suo ultimo libro "Un'altra strada", che si sarebbe dovuta svolgere questa sera a Torino, presso il circolo della stampa. L'ex premier ha preferito lasciare il torinese per partire verso Firenze.

Intanto è arrivato un commento dall'altro Matteo della Politica italiana, Matteo Salvini, il quale ha dichiarato di aver appresso la notizia dell'arresto dei genitori Renzi, ma di ritenere che non ci sia niente da festeggiare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Renzi

Travaglio e il padre di Renzi: dovrà risarcirlo

In passato, il papà di Renzi era già stato nell'occhio del ciclone mediatico, tanto da essere stato oggetto di molte attenzione da parte dei giornalisti, tra i quali Marco Travaglio. Il padre di Renzi, Tiziano, lo ha quindi portato in tribunale e il giornalista è stato condannato a pagare 50.000 euro come risarcimento.

In quella occasione l'ex premier Matteo Renzi aveva voluto esprimersi pubblicamente su Facebook per esprimere la sua solidarietà al padre e sopratutto la sofferenza di tutta la famiglia per le vicende giudiziarie nelle quali è stata coinvolta.

La situazione sembra oggi ripetersi con l'arresto ai domiciliari di oggi, e quindi si attendono le reazione di Matteo Renzi in merito.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto