È tornato in azione Tvboy, l'artista palermitano che circa un anno fa attirò su di sé le attenzioni della cronaca per il murale nel quale aveva rappresentato Matteo Salvini e Luigi Di Maio intenti a scambiarsi un bacio omosessuale. Questa volta il 38enne siciliano, nella notte in cui tutti gli occhi delle istituzioni capitoline erano puntati sull'organizzazione e sulla sicurezza in occasione della visita di Stato del presidente cinese Xi Jinping, ha deciso di ampliare ulteriormente il suo "raggio d'azione", coinvolgendo nel suo nuovo dipinto realizzato a Roma anche il premier Giuseppe Conte.

Pubblicità
Pubblicità

A vicolo della Torretta, infatti, è comparso un altro murale che ha come protagonisti Matteo Salvini, Luigi Di Maio e Giuseppe Conte in versione "collodiana", con un chiaro riferimento a "Le avventure di Pinocchio", il celebre romanzo per ragazzi dello scrittore fiorentino che negli anni ha ispirato anche diverse trasposizioni per il cinema e per la televisione, compreso un Classico Disney. Nell'immagine, il ministro dell'interno e il ministro del lavoro vestono i panni del gatto e la volpe che affiancano il premier, convincendolo con l'inganno ad accettare di candidarsi e di diventare il nuovo presidente del Paese dei Balocchi.

Tvboy e il 'burattino' Giuseppe Conte

L'opera di street-art è stata realizzata con una tecnica mista di spray su carta, con conseguente affissione al muro. Tvboy ha scelto probabilmente Vicolo della Torretta a Roma perché si trova nelle vicinanze di Palazzo Chigi e del Parlamento, ovvero i luoghi istituzionali in cui si muovono quotidianamente i protagonisti del suo murale. Il 38enne palermitano residente a Barcellona è intervenuto sul suo sito ufficiale per spiegare i motivi che l'hanno spinto a rappresentare questa volta i maggiori esponenti del governo nelle vesti dei protagonisti di "Pinocchio".

Pubblicità

Come abbiamo accennato in precedenza, raffigurando Matteo Salvini e Luigi Di Maio come il gatto e la volpe dell'opera letteraria, ha lasciato intendere che i due vicepremier sarebbero gli artefici di una sorta di "inganno" ordito nei confronti di Giuseppe Conte (il Pinocchio della situazione), facendo in modo che possa accettare l'incarico di leader del Paese dei Balocchi. Allo stesso tempo, il dipinto su muratura si collega alle dure dichiarazioni rilasciate qualche settimana fa da Guy Verhofstadt, capogruppo dei Liberaldemocratici, il quale aveva definito il Presidente del Consiglio italiano come un "burattino" nelle mani proprio di Salvini e Di Maio.

Lo scorso anno, quando Tvboy realizzò il murale del bacio saffico tra i leader della Lega e M5S, la sindaca di Roma Virginia Raggi fece rimuovere a stretto giro il dipinto. A questo punto si attendono le prossime mosse della prima cittadina capitolina, per capire se anche in quest'occasione si adopererà per far sparire a più presto la rivisitazione in chiava politica e satirica di "Pinocchio" firmata dall'artista siciliano.

Leggi tutto