Attimi di terrore in strada, verso le 18:30 del giorno di Pasquetta, a Salerno. Tanti passanti, scesi in strada durante il pomeriggio festivo, sono stati involontari testimoni di una cruenta aggressione, avvenuta in via Generale Clark, nella zona orientale del capoluogo di provincia campano. Infatti un infermiere di 64 anni ha accoltellato la sua ex compagna, una 38enne originaria della Romania, procurandole una profonda ferita sul petto.

A quanto pare il responsabile dell’agguato non accettava l'interruzione, dopo cinque anni, della storia extraconiugale con la vittima perché la donna aveva deciso di lasciarlo. Quando l’ha vista scambiarsi effusioni con un ragazzo l’uomo – nato a Pontecagnano Faiano, nel salernitano – ha perso la testa e si è scagliato contro di lei con un grosso coltello da macellaio.

L’aggressione in strada dopo un bacio

I carabinieri hanno ricostruito l’accaduto: l’aggressore avrebbe riconosciuto la sua ex all’interno della vettura mentre era in compagnia di un altro uomo.

Avrebbe così incominciato a pedinare la coppia finché non ha visto i due baciarsi. A quel punto, in preda ad un raptus, ha tagliato la strada con la sua auto alla macchina in cui si trovavano i due innamorati costringendoli a fermarsi. Quindi è sceso dal proprio mezzo ha raggiunto il lato del passeggero del veicolo bloccato, ha aperto la portiera e, con un coltello dalla lama lunga 35 centimetri, ha sferrato diversi fendenti all’addome della donna. Un colpo in particolare ha reciso l’aorta della vittima che ha incominciato a sanguinare abbondantemente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il provvidenziale intervento di un carabiniere fuori servizio

Tra la tanta gente che a quell’ora affollava la strada c’era anche un militare dell’Arma fuori servizio: l’uomo si è immediatamente accorto di quello che stava succedendo ed è subito sceso dalla propria automobile per intervenire. Così si è avventato sull'aggressore riuscendo a strappargli di mano il coltello e a bloccarlo mentre sopraggiungeva sul posto una pattuglia dei carabinieri.

Nel frattempo la vittima è scesa dalla propria vettura e si è accasciata a terra. Immediatamente soccorsa, la 38enne è stata condotta d’urgenza all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona dove versa in gravi condizioni. Invece il responsabile dell’accoltellamento è stato arrestato. I carabinieri hanno scoperto che aveva un precedente per stalking: nel 2014 era stato sottoposto ad una misura cautelare che gli imponeva il divieto di avvicinarsi ad una donna con cui aveva avuto una relazione, che lo aveva denunciato per atti persecutori.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto