Il giovane trovato morto ieri, domenica 19 maggio, a Torpignattara (Roma) è Cristhian Ballena, in arte Saor, trapper peruviano di 29 anni. Ad accorgersi del corpo, riverso in strada, una residente che ha subito avvertito le forze dell'ordine. I risultati dell'esame autoptico aiuteranno a comprendere le cause del decesso. Sui social, intanto, i fan del cantante stanno lasciando messaggi di cordoglio.

La macabra scoperta

La scorsa notte, intorno alle 4 e 30, una residente di via Anassimandro, in zona Torpignattara (tra i quartieri Tiburtino e Prenestino-Labicano) si è affacciata dalla finestra di casa è ha notato un corpo esanime sul selciato.

Pubblicità
Pubblicità

"Ho visto una sagoma ferma a terra - ha raccontato la donna - e dopo pochi istanti ho compreso che si trattava di una persona": Subito ha chiamato il 118 e sul posto sono giunti un'ambulanza, i militari della stazione Torpignattara ed i Carabinieri del Nucleo Operativo Casilina. Il personale medico non ha potuto fare altro che certificarne il decesso. Gli uomini dell'Arma, invece, hanno provveduto all'identificazione e, nelle scorse ore, si è appreso che il giovane ritrovato senza vita è Saor, artista conosciuto nel mondo del trap.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Concerti E Music Festival

Il medico legale non ha riscontrato segni evidenti di violenza o di colluttazione e gli inquirenti, per il momento escludono che il 29enne possa essere stato vittima di una rapina finita male. In tasca, infatti, aveva ancora il portafogli. L'ipotesi più accredita, al momento, resta quella del malore. Solo l'autopsia, in programma già oggi presso l'istituto di medicina del Verano, dunque, aiuterà a capire cosa sia veramente accaduto nella notte tra sabato e domenica.

Pubblicità

Cordoglio social

Saor era conosciuto come il trapper di Centocelle. Proprio qui,Cristhian, da ragazzino durante le scuole superiori si era avvicinato al mondo del Rap ed era entrato in una crew underground denominata Die Young click (ora sciolta). Poi, nel 2017 era riuscito a pubblicare un album Don't try this at Rome e fondato la Glitch Society, che si impegnava a realizzare all'interno della trap italiana una scena alternativa.

La notizia della morte del giovane artista si è diffusa rapidamente e ha fatto subito il giro del web.

In molti, nelle ultime ore, hanno voluto lasciare un messaggio su Instagram, in ricordo di Saor (che sul celebre social si definiva: Rap trap horror indipendente).

Valerio, un caro amico di Cristhian, incredulo ha scritto: "Nella mia testa e nel mio cuore resteremo sempre vicini e sorridenti". Un altro giovane vicino al trapper, invece, gli ha augurato di trovare, finalmente un po' di tranquillità: "Spero tu possa trovare pace in qualche dimensione spirituale“.

Pubblicità

Mentre Mathieu, in inglese, ha spiegato che oggi la città di Roma ha perso uno dei suoi bomber.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto