Quella che arriva da Torre Lapillo, marina di Porto Cesareo, nota località turistica in provincia di Lecce, è un episodio ancora tutto da chiarire. Infatti, secondo quanto riporta la stampa locale, ieri pomeriggio una turista spagnola, che si trova nel Salento per motivi di lavoro, ha denunciato di aver subito molestie di natura sessuale in spiaggia. Al momento gli inquirenti stanno indagando, e avrebbero già ascoltato alcune persone già note alle forze di polizia, le quali sarebbero risultate compatibili con il profilo fornito alla locale stazione dei carabinieri.

Pubblicità
Pubblicità

Il molestatore si sarebbe tolto il costume

La signora era tranquillamente sugli scogli a prendere il sole, e aveva deciso di concedersi un momento di relax. All'improvviso ecco che dall'acqua esce un uomo, il quale, sempre secondo il racconto della presunta vittima delle molestie, si sarebbe tolto il costume, mettendoselo in testa. A questo punto si è avvicinato alla donna e avrebbe cominciato a palpeggiarla nelle parti intime.

Pubblicità

La donna avrebbe urlato con quanto fiato aveva in gola, a quel punto il presunto molestatore si è dato alla fuga. Nelle mani della malcapitata è stato anche trovato un taglierino, e anche su questo particolare si indaga a fondo.

Secondo quanto riferisce il Quotidiano di Puglia, sulle sue pagine online, il taglierino sarebbe stato di proprietà dell'uomo, che lo avrebbe gettato sulla sabbia, in quanto il soggetto si trovava lì perché era andato a raccogliere dei frutti di mare, i quali, come ben si sa, crescono proprio sugli scogli.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Sempre secondo la versione della donna l'uomo le avrebbe detto che non intendeva usare l'arma contro di lei, in quanto l'aveva con sé perché era andato appunto a pesca.

Donna soccorsa

La signora, comunque siano andati i fatti, ha lanciato subito l'allarme e sul posto sono intervenuti nell'immediatezza dei fatti i sanitari del 118 che le hanno prestato soccorso. La vittima non ha riportato gravissime conseguenze fisiche, a parte un forte stato agitazione e alcune escoriazioni, giudicate guaribili in pochi giorni.

Sul caso stanno indagando anche i carabinieri della compagnia di Campi Salentina: ci sono infatti diversi aspetti per la verità ancora poco chiari. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, ci potranno essere ulteriori aggiornamenti su questo episodio, che sarebbe ovviamente gravissimo se dovesse essere confermato. Quella che doveva essere una giornata piacevole, si è comunque trasformata in un incubo per la povera donna.

Pubblicità

Non è detto che, a stretto giro, gli inquirenti possano fermare qualcuno per interrogarlo e chiarire una volta per tutte la vicenda. Le generalità della donna ovviamente non sono state rivelate.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto