I carabinieri della stazione di Ercolano hanno arrestato ieri notte un 48 enne, originario del luogo di cui non sono state rese note le generalità per motivi di privacy, per maltrattamenti in famiglia. L'uomo è stato accusato di avere picchiato in maniera feroce la moglie e le due figlie sotto l'effetto di alcol e probabilmente di stupefacenti. I militari dell'arma lo hanno bloccato quasi in flagranza di reato. Il presunto colpevole era intento ancora ad inveire verso la sua famiglia.

Le violenze in famiglia

Il reato contestato ad un 48 enne, residente nella regione della Campania denominata Vesuviana è stato commesso ieri notte, presso un piccolo appartamento della periferia di Ercolano. L'uomo è rientrato in tarda nottata nella propria abitazione in stato di ubriachezza e forse sotto l'effetto di stupefacenti. Da subito ha cominciato ad inveire contro sua moglie: ha iniziato ad insultarla, poi è passato alle vie di fatto.

L'indagato ha immediatamente colpito la donna a calci e pugni. Si è scagliato contro la consorte con una tale furia tanto da destare l'attenzione della figlia maggiore. La ragazza di appena 20 anni è intervenuta immediatamente in soccorso della madre, ma è stata anche lei aggredita selvaggiamente. Il padre addirittura l'ha spintonata con una tale violenza da farla ruzzolare per le scale dell'entrata principale dell'abitazione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Nella rissa è stata coinvolta anche l'altra figlia più piccola della coppia: anche lei è stata brutalizzata dalla furia cieca del genitore. A questo punto la coniuge esasperata ha chiamato i carabinieri della locale tenenza, per denunciare l'accaduto.

L'intervento dei carabinieri

I carabinieri della stazione di Ercolano sono intervenuti sul luogo dell'illecito, grazie ad una segnalazione effettuata da una delle vittime.

I militari dell'arma hanno fatto irruzione nell'appartamento cercando di bloccare il presunto colpevole. L'uomo era ancora intento ad ingiuriare la consorte. Gli uomini della benemerita lo hanno fermato appena in tempo, prima che la vicenda potesse degenerare in qualcosa di peggio. Gli inquirenti hanno subito arrestato l'aggressore e lo hanno trasportato presso la caserma più vicina. Gli investigatori hanno scoperto dopo avere conferito con la moglie, che purtroppo il malvivente era avvezzo già da 4 anni a picchiare la sua famiglia ogni qualvolta tornava a casa sotto l'effetto di alcol.

Anche se le tre donne non avevano mai avuto il coraggio di denunciarlo prima, ma questa volta erano davvero esasperate. Le tre vittime sono poi state accompagnate presso il pronto soccorso dell'ospedale più vicino: i medici che le hanno visitate hanno riscontrato parecchi lividi, contusioni ed ecchimosi guaribili in pochi giorni. I carabinieri dopo avere espletato le procedure di rito hanno tradotto l'arrestato presso il carcere di Napoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto