Si è spento all'età di 90 anni Luciano De Crescenzo, poliedrico attore, regista ed artista, tra i più noti del panorama cinematografico e artistico italiano. L'uomo, che avrebbe compiuto il suo 91esimo anno di età il prossimo agosto, si è spento nell'ospedale dove era ricoverato ormai da alcuni giorni. Le sue condizioni si sarebbero aggravate nelle ultime ore, compromettendo di fatto le sue funzioni vitali.

Originario di Napoli, dove era nato nel 1928, De Crescenzo da tempo si era trasferito a Roma, dove ultimamente era continuamente assistito da sua figlia Paola. L'uomo è stato anche un ingegnere elettronico, ma presto ha abbandonato questa strada per concentrarsi proprio sulla scrittura: anche in ingegneria ha brillato, divenendo in breve tempo dirigente della Ibm, una delle aziende informatiche più grandi e importanti del nostro Paese e non solo.

La scuola con Bud Spencer

Luciano De Crescenzo nacque nello stesso stabile dove viveva Carlo Pedersoli, conosciuto da tutti con il nome di Bud Spencer, altro celebre personaggio televisivo che ha fatto la storia del piccolo schermo in tutto il mondo. Proprio con lui De Crescenzo ha frequentato i primi anni di scuola. Secondo quanto riporta la testata giornalistica Fan Page, sulle sue pagine online, nonostante in alcune sue recenti interviste sia apparso piuttosto lucido, il regista soffriva da diverso tempo di una brutta malattia neurologica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

A causare il peggioramento delle sue condizioni, che poi lo hanno costretto al ricovero immediato, sarebbe stata un'improvvisa polmonite. La sua carriera è lunghissima ed è costellata da tantissimi successi. Come detto è stato anche uno scrittore: i suoi libri hanno avuto un grandissimo successo di pubblico e di critica, vendendo circa 20 milioni di copie. Un artista versatile, che ha da sempre raccontato la sua amata città natale, Napoli.

Lo ha sempre fatto con ironia e filosofia. Le sue opere sono note in tutto il mondo, in quanto sono state tradotte in ben diciannove lingue diverse, e in circa 25 Paesi del mondo.

La morte a pochi giorni da quella di Camilleri

Il decesso di De Crescenzo avviene a pochissima distanza da quella di un altro grande delle letteratura italiana: si sta parlando di Andrea Camilleri, lo scrittore siciliano "papà" del Commissario Montalbano.

Luciano non ha mai nascosto i problemi della sua Napoli, e ha sempre detto che c'era bisogno di tutta la cittadinanza per poterli affrontare nel migliore dei modi. La notizia del decesso dell'artista partenopeo si sta spargendo a macchia d'olio in tutto il Paese, destando dispiacere tra i tantissimi fans dello scrittore e regista. Nessuna decisione sarebbe stata presa in merito alle sue esequie.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto