Le condizioni del piccolo Dylan, il bambino finito in coma farmacologico dopo essere scivolato da uno scoglio presso la spiaggia del Canalone di Bari il 21 agosto, pare siano in miglioramento. In queste ultime ore, infatti, è stato comunicato che il piccolo di tre anni si è risvegliato e ha ricominciato a respirare autonomamente, senza più l'ausilio dei macchinari.

Al momento della caduta, il piccolo aveva sbattuto con violenza la testa, e per questo motivo, tenendo conto delle sue condizioni piuttosto serie, si era anche temuto per il peggio.

Tutti i residenti del quartiere Libertà di Bari - dove il bimbo vive insieme alla famiglia - in questi ultimi giorni si sono stretti intorno ai genitori e al piccolo Dylan dando grandi manifestazioni di affetto e solidarietà.

Dopo la caduta aveva rischiato l'annegamento

La vicenda ha tenuto con il fiato sospeso gran parte della città di Bari. L'incidente si è verificato nel pomeriggio quando - per cause ancora da accertare - il bimbo è scivolato da uno scoglio, finendo in mare e rischiando di annegare.

Dopo essere stato soccorso dai sanitari del 118, è stato trasportato d'urgenza al Policlinico di Bari.

Intanto gli agenti di polizia hanno cominciato ad indagare, raccogliendo anche le testimonianze dei genitori presso il nosocomio barese. Stando alle prime indiscrezioni diffuse dalla stampa locale, si sarebbe trattato di una terribile fatalità. Gli investigatori si sono anche recati una seconda volta sul luogo dell'incidente per un ulteriore sopralluogo. Per il momento non sarebbero emerse particolari responsabilità, infatti pare non sia stato aperto nessun fascicolo d'indagine a carico di qualcuno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Solidarietà sui social: 'Ci ha fatto tremare dalla paura'

Sulla vicenda si è espressa anche una componente del gruppo Facebook "Doniamo in Libertà dal Libertà", la quale ha affermato che se Dylan continuerà a lottare con la forza e la tenacia dimostrate finora, presto i parenti e tutto il quartiere barese potranno riabbracciarlo: "Ci ha fatto tremare dalla paura", ha chiosato la signora.

Quasi certamente nelle prossime ore giungeranno ulteriori aggiornamenti sulle condizioni del piccolo, poiché sarebbe atteso un nuovo bollettino medico dall'ospedale barese.

Sia il bambino che la sua famiglia sono molto conosciuti nel rione Libertà, e per questo motivo quando si è appreso dell'incidente si è generata un bel po' di apprensione tra i suoi residenti, alcuni dei quali si sono recati presso la struttura sanitaria per manifestare la propria vicinanza ai genitori. Al momento, comunque, l'infante è ancora ricoverato in prognosi riservata.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto