L'Esecutivo presieduto da Giuseppe Conte è finito. Al Senato, questo pomeriggio, dopo aver pronunciato parole al vetriolo contro il vicepremier e Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, lo stesso Conte ha annunciato la volontà di voler salire al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per rassegnare le sue dimissioni. L'incontro tra i due al Colle è poi effettivamente avvenuto poco fa, ed è durato pochissimi minuti.

Dopo 14 mesi quindi, il governo giallo-verde termina la sua esperienza. Ad attendere Conte fuori dal Quirinale c'erano moltissimi giornalisti e una decina di curiosi. Oggi il Premier è entrato tra gli applausi al Senato e ha stretto le mani davvero a tutti, anche a Salvini, con il quale ha scambiato pochissime parole. Il destino del Governo era già nell'aria da giorni, ma oggi pomeriggio il tutto è diventato ufficiale. La Lega, nei giorni scorsi, aveva anche presentato una mozione di sfiducia contro lo stesso Conte, che poi ha ritirato.

Conte a Salvini: 'Il governo finisce qui'

Il Premier questo pomeriggio ha quindi dichiarato che l'esperienza di governo finisce qui. Nel suo lungo discorso Giuseppe Conte ha riferito che l'Esecutivo ha fatto tantissime riforme in questi mesi, e che in grembo vi erano importanti iniziative. Rivolgendosi al leader leghista gli ha detto che se proprio quest'ultimo voleva la crisi, doveva ritirare tutti i suoi Ministri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Poi Conte ha dichiarato la propria uscita di scena. Durissimo in particolare l'affondo contro il leader del Carroccio: allo stesso il Premier ha ricordato la pericolosità di utilizzare dei simboli religiosi durante i suoi comizi, un gesto che potrebbe minare la laicità dello Stato, quale è appunto il nostro. A quest'ultima affermazione di Conte, Matteo Salvini ha scrollato le spalle e alzato le braccia.

Il Premier ha ricordato poi al segretario leghista che con questo atteggiamento non ha dimostrato senso delle istituzioni e delle regole. Giuseppe Conte si è poi recato anche dal Presidente della Camera, Roberto Fico, per comunicare anche a quest'ultimo le sue dimissioni.

Le consultazioni si apriranno domani alle ore 16:00

Intanto fonti governative hanno comunicato che domani pomeriggio inizieranno le consultazioni al Quirinale.

Il programma prevede che il primo incontro di Mattarella sia questo mercoledì 21 agosto alle ore 16 col Presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, poi subito dopo sarà la volta di Roberto Fico. Ci saranno poi gli incontri di Mattarella con i rappresentanti dei vari gruppi parlamentari minori. Giovedì 22 agosto la mattina sarà la volta di Fratelli d'Italia e di Forza Italia, mentre nel pomeriggio sarà ricevuto al Colle il Pd, e poco dopo la Lega, alle ore 16 circa.

Alle ore 17 sarà infine la volta del Movimento Cinque Stelle.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto