Un bruttissimo episodio di violenza a danno di una donna si sarebbe verificato il 26 luglio scorso a Specchia, un piccolo paesino della provincia di Lecce. Infatti, secondo quanto riporta la stampa locale, un 18enne avrebbe seguito la signora, per poi aggredirla subito dopo. L'uomo, R. P., avrebbe usato anche dei toni minacciosi verso la vittima. Tutto sarebbe cominciato intorno alle ore 4:00 del mattino: la donna si trovava in un locale del centro della piccola cittadina salentina, quando all'improvviso il giovane l'avrebbe notata, attendendola quindi per compiere il misfatto.

Fatti confermati dai carabinieri

La donna aggredita, durante la colluttazione, ha riportato anche delle contusioni, e ha fatto ricorso alle cure dei sanitari del più vicino ospedale. La vittima si è quindi recata presso la locale caserma dei carabinieri per sporgere formale denuncia contro l'aggressore, riconosciuto appunto poi in R. P. Per rintracciare costui i militari dell'Arma hanno proceduto ad ascoltare alcuni avventori del locale, che quella sera si trovavano sul luogo del fatto di cronaca.

Contemporaneamente gli agenti hanno visionato anche i filmati delle telecamere di videosorveglianza installate nella zona, e grazie ai frame registrati dagli occhi elettronici i militari sono riusciti a chiarire i fatti e quindi ad arrestare il soggetto autore della violenza. Secondo quanto riferisce l'Ansa, la donna avrebbe riconosciuto il suo aggressore tra le foto che le sono state mostrate. Agli investigatori non è restato altro da fare quindi che raggiungere il giovane e ammanettarlo. Vista la gravità del reato, per lui il gip di Lecce ha disposto la misura cautelare in carcere: dovrà rispondere del reato di violenza aggravata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La vittima ha fatto vedere anche il referto medico ai militari

Quando la signora si è presentata dai carabinieri, ha fatto vedere a questi ultimi anche il referto medico che i sanitari dell'ospedale gli avevano rilasciato. Un bruttissimo episodio, quindi, che rimarrà impresso nella mente della vittima a lungo. La notizia di quanto successo si è sparsa immediatamente nel piccolo paesino, destando sconcerto tra gli abitanti del posto.

Le indagini su questo delicato caso di cronaca continueranno, e infatti gli investigatori procederanno ad ulteriori approfondimenti. Inoltre, sempre secondo quanto riferiscono i media locali, in particolare la testata giornalistica locale online, Lecce Prima, l'aggressore sarebbe originario di Tricase e residente a Specchia. Non si esclude quindi che, a breve, ci possano essere ulteriori aggiornamenti su questo spiacevole episodio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto