Purtroppo è risultato positivo l'esame tossicologico svolto nelle scorse ore sul conducente della vettura che la notte scorsa, intorno alle ore 2:30, è uscita di strada a Vigarano Mainarda, nel ferrarese, colpendo in pieno un grosso albero che si trovava a bordo della carreggiata. Il sinistro è costato la vita a tre ragazzi: due maschi originari della provincia di Rovigo ed una ragazza di 21 anni, la più piccola del gruppo, originaria di Ferrara.

Secondo quanto riportano i media locali, il conducente della vettura ha 24 anni ed è l'unico sopravvissuto all'incidente. Adesso si trova ricoverato all'ospedale di Cona in gravi condizioni, ma comunque non in pericolo di vita. Il gruppo di ragazzi lavorava in un ipermercato della zona ed erano molto conosciuti in paese. Il conducente adesso rischia di essere indagato per omicidio stradale.

Tasso di alcol tre volte oltre il limite consentito

Secondo quanto riferiscono varie testate locali, pare che il livello di alcol nel sangue del 24enne fosse molto alto, ben tre volte oltre il limite consentito dalla legge.

il giovane durante tutte le operazioni di soccorso sarebbe rimasto cosciente, mentre per i suoi amici non c'è stato nulla da fare. Sarebbe stato proprio lui ad avvisare i soccorsi, scendendo dalla vettura sulle sue gambe. Tutti i giovani avevano un'eta compresa tra i 21 e i 28 anni. Sul luogo del terribile schianto la notte scorsa sono intervenuti i Carabinieri della locale stazione: gli stessi hanno proceduto ai rilievi del caso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

I Vigili del Fuoco hanno invece provveduto ad estrarre i corpi dalle lamiere della vettura: ci sono volute ben due ore per poter completare le operazioni in questione. Terribile la scena che si è presentata dinanzi ai soccorritori, con l'auto, una Mazda, che giaceva accartocciata contro un platano.

Disposta l'autopsia

Il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Ferrara ha quindi disposto che sui corpi delle vittime sia effettuata l'autopsia.

Le salme sono state quindi trasferite presso l'Istituto di Medicina legale sito sempre a Ferrara. Solo dopo tali operazioni si potranno conoscere ulteriori particolari sui motivi che hanno portato al decesso dei tre giovani. Questi i loro nomi: Giulio Nani, un 28enne di Occhiobello e Manuel Signorini, 23 anni, di Salara, erano i due ragazzi che come già detto provenivano dalla provincia di Rovigo, mentre Miriam Berselli, la 21enne, era ferrarese.

Ieri sera avevano trascorso una serata insieme in una discoteca e stavano facendo rientro presso i loro domicili. Quando l'auto ha imboccato il rettilineo in questione qualcosa deve essere andato storto: l'impatto con l'albero ad un certo punto è stato inevitabile. Nell'incidente non sono rimasti coinvolti altri veicoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto