Incidente mortale nella notte tra domenica e lunedì a Baronissi, in provincia di Salerno: un giovane centauro, di soli 26 anni, ha perso la vita dopo essersi scontrato con un ciclista in Via Aldo Moro.I fatti si sono verificati domenica scorsa, attorno alla mezzanotte: a scontrarsi tra loro sono stati un giovane centauro, Marco Aliberti, e un altro ragazzo a bordo della sua bicicletta.

Il tragico schianto e i primi soccorsi

Il ventiseienne stava viaggiando a bordo della sua moto nei pressi di via Aldo Moro, a Baronissi, quando ha impattato improvvisamente contro un ciclista proveniente dalla direzione opposta.

Sul luogo dell'incidente sono giunti, nell'immediato, alcune volanti dei Carabinieri e i sanitari del 118, prontamente allertati da alcuni passanti che hanno assistito allo schianto.

I medici a bordo delle due autoambulanze hanno prestato i primi soccorsi agli incidentati, entrambi terminati al suolo a seguito del violento impatto: le condizioni di Marco sono apparse gravissime sin dal primo momento e, nonostante i molteplici tentativi effettuati dal personale sanitario, il giovane ingegnere di Baronissi è stato dichiarato morto poco dopo l'arrivo dei soccorsi.

Differente sorte, invece, per il ciclista, ferito lievemente: il giovane è stato soccorso dai medici e trasportato in ospedale per ulteriori controlli di routine, ma le sue condizioni di salute non desterebbero particolari preoccupazioni.

La dinamica dell'incidente e il cordoglio del Sindaco di Baronissi

Stando a quanto si apprende dalle prime testimonianze raccolte, pare che Marco stesse facendo ritorno a casa dopo una giornata trascorsa al mare in compagnia della fidanzata; ed è proprio durante il suo rientro a Baronissi che ha tragicamente perso la vita dopo essere volato sull'asfalto e aver battuto violentemente la testa.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

I Carabinieri hanno già effettuato i primi rilievi del caso, che serviranno a stabilire l'esatta dinamica del sinistro. Il magistrato di turno, al tempo stesso, ha già aperto un fascicolo sulla vicenda, ma non è ancora stato deciso se si procederà o meno con l'esame autoptico. La salma di Marco è tuttora sotto sequestro delle autorità competenti e sarà restituita alla famiglia nei prossimi giorni per i funerali di rito.

In tanti hanno scritto nelle ultime ore un messaggio al giovane ingegnere ventiseienne; tra questi spicca quello del primo cittadino di Baronissi, il Sindaco Gianfranco Valiante, che ha così commentato questa triste vicenda: "Siamo profondamente colpiti e sgomenti per la tragedia di questa notte. [...] Non doveva accadere: piangiamo Marco e ci stringiamo forte alla famiglia Aliberti".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto