A Messina una donna di 90 anni è stata derubata, picchiata e violentata da due ragazzi minorenni: la vittima è in prognosi riservata con fratture multiple ed escoriazioni. I responsabili sono stati rintracciati e arrestati, tutta la comunità messinese è scossa da quanto accaduto.

Orrore a Messina: due adolescenti abusano di una novantenne e la derubano

Durante il pomeriggio di sabato scorso, 14 settembre, secondo la ricostruzione degli inquirenti, una novantenne sarebbe stata picchiata e minacciata da due adolescenti, uno di 17 e uno di 14 anni, dopo aver subìto una violenza sessuale.

La figlia della pensionata è stata la prima a dare l'allarme ai poliziotti, ma, a raccontare quanto successo alle Forze dell'Ordine, è stata l'anziana donna. Gli agenti sono arrivati presso l'abitazione della vittima e l'hanno trovata in stato cosciente, ma in condizioni critiche. La donna aveva infatti il volto tumefatto e sanguinante, ma è stata in grado di riferire ai poliziotti quello che aveva subìto poco prima.

La vittima ha raccontato di aver fatto entrare in casa volontariamente i due ragazzi poiché uno dei due era un amico del nipote. Appena introdotti nell'abitazione, i due adolescenti avrebbero aggredito la donna e messo a soqquadro la casa cercando oggetti di valore e denaro prima di scappare via. La 90enne è stata immediatamente soccorsa e trasferita nella struttura ospedaliera dove al momento si trova ancora ricoverata, in prognosi riservata, a causa delle fratture multiple che ha riportato. Dagli esami clinici e le visite sono emersi anche i danni di una violenza sessuale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

I due aggressori sono stati arrestati: uno dei due era un amico del nipote

Nel tardo pomeriggio, poco dopo l'accaduto, i poliziotti della squadra volanti della Questura di Messina attraverso gli accertamenti e le testimonianze sono risaliti all'identità dei due aggressori, che sono stati rintracciati e tratti in arresto in serata. I due adolescenti al momento del fermo avevano ancora gli abiti sporchi di sangue ed erano in evidente stato di agitazione.

I poliziotti hanno inoltre sequestrato un coltello a serramanico e degli oggetti appartenenti alla signora aggredita. I minori, di cui il più grande era già noto alle Forze dell'Ordine, sono stati trasferiti al Centro di Prima Accoglienza presso il Tribunale per i Minorenni di Messina.

Nella giornata di oggi, 17 settembre, sono state disposte in udienza le misure cautelari a carico dei due ragazzi coinvolti.

Per entrambi è stata convalidata dal giudice, come richiesto dalla Procura della Repubblica, la custodia cautelare in carcere per lesioni gravi, rapina pluriaggravata e violenza sessuale di gruppo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto