Un singolare fatto di cronaca si è verificato ieri mattina a Rovereto, un paese della provincia di Trento. Secondo quanto riporta la stampa locale pare che un 40enne italiano senza fissa dimora abbia distrutto un bancomat di proprietà di Poste Italiane.

Il motivo del folle gesto risiederebbe nel fatto che non trovava un posto coperto per dormire, e per questo ha pensato bene di commettere un reato in modo da poter essere arrestato dalle Forze dell'Ordine.

L'azione è stata messa in atto in pieno giorno e sotto gli occhi attoniti dei passanti, che increduli hanno assistito alla scena. In realtà l'ATM non è andato completamente distrutto, ma è stato soltanto danneggiato, in quanto l'uomo lo ha colpito con un oggetto contundente. Nel giro di pochi minuti sul posto è giunta la Polizia.

Il direttore dell'ufficio postale ha chiamato le Forze dell'Ordine

A quanto successo hanno assistito anche i dipendenti e lo stesso direttore dell'ufficio postale preso di mira dal senza fissa dimora.

Immediatamente è partita la chiamata ai poliziotti, a cui il direttore ha spiegato che un individuo stava sfasciando l'ATM che si trova all'esterno della filiale delle Poste di Rovereto.

Per tutta risposta il 40enne non ha tentato la fuga, e quando i poliziotti sono arrivati per portarlo in questura non ha opposto nessuna resistenza. Era convinto così di poter essere arrestato, e agli stessi agenti il soggetto ha spiegato che cercava solo un posto dove trascorrere la notte.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Lo stesso però non è stato accontentato, in quanto il reato da lui commesso, pur se grave e penalmente rilevante, non comporta conseguenze giudiziarie tali da poter finire immediatamente dietro le sbarre. Al termine delle formalità di rito il 40enne è stato denunciato a piede libero per danneggiamento aggravato.

Sporta una denuncia nei suoi confronti

Il brutto gesto è costato al soggetto in questione una denuncia, che è partita dallo stesso direttore della Posta, che è situata in Corso Rosmini.

Ai militari l'uomo ha anche dichiarato che gli sarebbe andato bene anche un ospedale psichiatrico, insomma tutto purché dormire all'aperto di notte. Il senza fissa dimora è abituato a trovare rifugi di fortuna, come attualmente ha ripreso a fare, almeno così si apprende dalla stampa locale.

La vicenda in questione, non appena è stata pubblicata sulla stampa ed è divenuta virale. Nei prossimi giorni potrebbero emergere ulteriori particolari su questo episodio, che ha movimentato la città di Rovereto.

Ad intervenire per primo sarebbe stato un passante, che notando quanto stava accadendo ha tentato di distogliere l'uomo dai suoi folli propositi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto