Una terribile tragedia si è verificata la notte scorsa a Roma intorno all'1:00, precisamente nel rione Pigneto, in via L'Aquila, dove una donna di 64 anni, le cui generalità non sono state diffuse per motivi di privacy, avrebbe dato prima fuoco alla sua casa e poi si sarebbe gettata dal sesto piano della palazzina in cui abitava. Per lei purtroppo non c'è stato nulla da fare, in quanto sarebbe morta sul colpo.

Sul posto sono arrivati immediatamente i Vigli del Fuoco, i quali hanno provveduto a spegnere le fiamme, e gli agenti della Polizia di Stato dei commissariati San Lorenzo e Porta Pia, i quali hanno proceduto ai rilievi del caso.

Donna trovata nella chiostrina del palazzo

Secondo quanto riferisce la stampa locale, in particolare la testata online Roma Today, la donna è stata trovata dai pompieri dopo che questi ultimi hanno finito di spegnere le fiamme.

La vittima è stata trovata nella chiostrina del palazzo, il quale, a scopo puramente precauzionale, è stato fatto fatto evacuare temporaneamente. Sono stati comunque momenti di grande apprensione per i residenti del Pigneto, una zona che si trova nel V Municipio e che è anche ricca di movida. I pompieri sono intervenuti con un carro autoprotettori e con l'autoscala. Sembrerebbero ormai esserci pochi dubbi sulla dinamica dell'accaduto: la 64enne avrebbe appiccato volontariamente l'incendio, decidendo poi di togliersi la vita.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Al momento non sono noti i motivi del folle gesto. Quando i Vigili del Fuoco sono arrivati presso il domicilio della signora hanno trovato la porta chiusa dall'interno, la quale era stata bloccata con una sedia dall'interno, e questo sarebbe un elemento, secondo chi indaga, che confermerebbe la precisa volontà della donna di farla finita.

Tragedia evitata a Ostia

Sempre questa notte a Ostia, non molto lontano dalla Capitale, si è evitata un'altra tragedia.

Infatti anche qui un appartamento sarebbe andato completamente a fuoco, ma, al contrario di quanto accaduto a Roma, i proprietari non erano in casa, per cui non ci sono state vittime o feriti. Lo stabile ostiense sarebbe stato adibito a studio.

Su quanto accaduto al Pigneto invece ci potrebbero essere ulteriori informazioni nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, visto che le indagini proseguono ancora.

La vicenda ha destato sconcerto in tutto il Lazio e nella stessa Capitale italiana: gli abitanti della palazzina comunque hanno fatto già rientro nelle proprie abitazioni, e tutta la struttura è stata dichiarata nuovamente agibile. A breve si farà anche la conta dei danni. La salma della povera donna è a disposizione dell'autorità giudiziaria per tutti gli accertamenti del caso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto