Un incidente aereo si è verificato ieri, domenica 6 ottobre, a Prato Valentino, una località non molto distante da Teglio, in provincia di Sondrio. Infatti, secondo quanto riporta la stampa locale e nazionale, un aereo ultraleggero partito dall'aviosuperficie di Caiolo è caduto poco dopo mezzogiorno. Le cause del sinistro non sono ancora molto chiare, e non si sa con precisione se il velivolo stesse volando troppo basso o fosse impegnato in un atterraggio d'emergenza.

Durante la caduta lo stesso è rimasto impigliato ai cavi di una seggiovia. I soccorsi sono stati immediati: a bordo c'erano due persone, il pilota e il passeggero, rispettivamente di 55 e 62 anni.

Un ferito

Il sinistro fortunatamente non ha causato vittime, solo uno dei due occupanti, ovvero il pilota del velivolo, è stato trasportato all'ospedale di Sondalo, e comunque non sarebbe in pericolo di vita.

Incredibile la scena che si è presentata ai soccorritori, che hanno letteralmente visto l'ultraleggero impigliato tra i cavi dell'impianto di risalita che serve Prato Valentino. Sia l'aereo che la seggiovia hanno subito dei danni, tutti ancora da quantificare. Sul luogo del fatto di cronaca si sono recati i carabinieri e il Soccorso Alpino, unitamente ai Vigili del Fuoco, che hanno provveduto a mettere in sicurezza l'area.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Secondo quanto riferisce la testata giornalistica online, Leggo, il pilota era originario di Genova, e nell'impatto è stato sbalzato fuori dall'abitacolo. Lo stesso risiede a Varese. Sul posto c'erano anche gli agenti dello Sagf della Guardia di Finanza, che hanno partecipato attivamente ai soccorsi. La cosa incredibile è che l'aereo è rimasto letteralmente appeso a testa in giù sui cavi.

Notizia diventata virale

Non appena i media hanno diffuso la notizia del velivolo rimasto appeso ai cavi della seggiovia di Prato Valentino, la stessa è diventata immediatamente virale.

Non è del resto il primo incidente che vede coinvolto un ultraleggero. Come si ricorderà, il 21 settembre scorso, un aereo ultraleggero precipitò nei pressi dell'aviosuperficie che si trova vicino l'aeroporto di Orio al Serio, alle porte di Bergamo. Purtroppo in quell'occasione le vittime sono state due: una ragazza di soli 15 anni e suo padre. Quest'ultimo è deceduto dopo due giorni di ricovero in ospedale a causa delle gravi ferite riportate durante l'impatto.

Quel giorno l'uomo aveva portato con se le sue tre figlie a fare un giro sul velivolo, ed erano diretti a Venezia. Poco dopo il decollo qualcosa andò storto, e l'uomo tentò di tornare sulla pista di Bergamo, ma la manovra fallì. L'ultraleggero si schiantò a poca distanza da una rotatoria e prese anche fuoco.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto