Una terribile tragedia si è verificata questa mattina 21 settembre, intorno alle ore 10:00, a Bergamo, dove un aereo ultraleggero partito dall'aeroblub, che si trova vicino l'aeroporto di Orio al Serio, è improvvisamente precipitato. Le cause del sinistro sono ancora tutte in fase di accertamento, ma a quanto pare il pilota, un commercialista bergamasco di 51 anni, si è subito accorto che qualcosa stava andando storto.

Questa mattina l'uomo aveva deciso di fare un giro sul suo aeromobile insieme alle sue tre figlie: il mezzo era diretto a Venezia. Poco dopo il decollo l'aereo, un Mooney M20K D - Eise di fabbricazione tedesca, ha cominciato ad avere problemi. A quel punto il dramma era davvero dietro l'angolo.

Lo stallo e lo schianto

Il 51enne, che sapeva pilotare benissimo l'aeromobile (socio storico e vice presidente dell'aeroclub di Bergamo), ha deciso di tornare indietro e atterrare nuovamente sulla pista bergamasca.

Molto probabilmente, almeno così spiegano i Vigili del Fuoco, in fase di atterraggio il velivolo è andato in stallo e l'uomo ha perso il controllo del mezzo. Non è stato facile per lui mantenere la calma, questo anche perché con lui viaggiavano le sue figlie, che dovevano essere in qualche modo tranquillizzate. Dopo pochi attimi il Mooney si è schiantato al suolo, finendo su una cunetta, proprio nei pressi dello scalo di Orio al Serio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Fortunatamente non sono stati coinvolti altri veicoli e in questo caso le conseguenze potevano essere ancora più drammatiche. L'arteria stradale sulla quale è caduto l'aereo conduce alla Fiera di via Lunga e quindi è abbastanza trafficata. Subito dopo l'impatto il Mooney ha preso fuoco. Il commercialista e due delle sue figlie sono riusciti a uscire tempestivamente dal mezzo in fiamme, mentre per l'altra purtroppo non c'è stato niente da fare, in quanto è rimasta intrappolata all'interno dell'aeromobile ormai in fiamme.

Indagini in corso

Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire con esattezza quanto accaduto questa mattina. Il padre e le due figlie ferite non sarebbero in gravi condizioni, quindi non si teme per la loro vita. Sul luogo del fatto di cronaca stamattina sono intervenuti una quindicina di pompieri, giunti con cinque diverse squadre. Una di esse è arrivata dal vicino aeroporto. La zona è stata completamente transennata, questo in modo da poter eseguire i rilievi del caso in tutta tranquillità.

Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari sul dramma in questione. La vicenda ha destato sconcerto in tutta la Lombardia e nella stessa Bergamo, dove la notizia dell'incidente si è diffusa in breve tempo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto