Panico e terrore all'Istituto di Istruzione Superiore Genovesi-Da Vinci di Salerno per la morte improvvisa di una sedicenne. La tragedia è successa nella mattinata di lunedì 7 ottobre mentre la ragazza, al terzo anno del percorso di studi, si trovava alla lavagna vicino alla cattedra per svolgere un esercizio di matematica. Secondo una prima ricostruzione dei fatti Melissa La Rocca, originaria di San Mango Piemonte, paesino della provincia di Salerno, sarebbe stata improvvisamente colpita da un malore che l'avrebbe fatta svenire e cadere per terra.

Nel cadere, la giovane avrebbe sbattuto violentemente la testa: vani sono stati i soccorsi dei compagni di classe inizialmente e dell'equipe medica del Saut di via Vernieri dopo. Gli interventi sono stati entrambi immediati, ma Melissa sarebbe morta dopo pochissimi istanti a causa del colpo particolarmente violento subito al cranio. L'identità della sedicenne è stata resa nota subito dopo gli accertamenti condotti dagli inquirenti.

Il dolore dell'insegnante di matematica

La tragedia è avvenuta durante l'ora di matematica, mentre la ragazza stava svolgendo un esercizio alla lavagna assegnatole dalla professoressa: "Melissa stava svolgendo serenamente un esercizio. Improvvisamente ho notato che si è voltata verso di me ed ha toccato la cattedra. Ho immediatamente capito che si stava sentendo male. Dopo essere caduta a terra, mi sono resa conto che era svenuta, così ho detto ai compagni di chiamare subito il 118.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Purtroppo i soccorsi si sono rivelati inutili. Adesso sarà tutto più difficile. Sia io che i ragazzi siamo sconvolti", così ha dichiarato, visibilmente turbata, Teresa Marino, la docente presente in classe durante il tragico accaduto. "Melissa era bella, studiosa e molto brava nella mia materia. I compagni le volevano molto bene", ha poi continuato la professoressa Marino.

Le parole del dirigente scolastico

Anche il dirigente scolastico dell'Istituto Genovesi-Da Vinci Nicola Annunziata ha manifestato il suo turbamento per la tragedia: "Quanto accaduto è molto difficile da spiegare.

È improvvisamente caduta a terra e non si è più rialzata. Non riesco a capire come possa essere successo tutto questo. Sono anch'io distrutto assieme a i genitori di Melissa. È stato terribile ed interminabile il tempo trascorso fuori dalla porta quando il personale medico cercava di rianimarla. Le lezioni sono continuate, ma non è stato semplice per nessuno". Annunziata ha inoltre dichiarato che, per ricostruire i fatti, gli inquirenti hanno interrogato i compagni di classe della ragazza, già provati per la recente scomparsa di un altro compagno a causa di un incidente stradale avvenuto a settembre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto