La tragedia si è consumata in Arkansas, Stati Uniti, nella cittadina di Gentry. Loki Sharp era un bellissimo bambino di 23 mesi, con gli occhi azzurri. Loki era allegro, socievole, vivace, innamoratissimo del suo cagnolino, un cucciolo come lui, cresciuti insieme, inevitabilmente legatissimi.

Sabato scorso in una delle stanze della loro casa si è sviluppato un incendio devastante, immediatamente i genitori sono usciti dalla casa insieme al piccolo Loki e hanno chiamato i soccorsi. Sono intervenuti subito i Vigili del Fuoco ed hanno prontamente iniziato le operazioni per tentare di salvare il salvabile, ma le fiamme si erano già propagate ovunque e loro hanno potuto fare molto poco, purtroppo.

Durante le concitate operazioni di spegnimento, mentre i genitori erano probabilmente impegnati per cercare di chiamare i soccorsi e per tentare di combattere il fuoco che stava distruggendo la loro casa, il piccolo si è reso conto che il suo cucciolo non era lì con loro ed ha realizzato che doveva essere ancora dentro, nella casa che bruciava. Senza pensarci un attimo e talmente di corsa da non farsi notare da nessuno, è tornato verso le fiamme con il preciso intento di cercare il suo cagnolino e salvarlo.

Si può facilmente immaginare la disperazione dei suoi genitori, Kurtis e Caitlin, quando si sono resi conto che il loro adorato Loki non era con loro: entrambi sono corsi verso le fiamme che divampavano alte, nell'estremo tentativo di salvare il piccolo, ma l'incendio era ormai troppo esteso e non sono riusciti ad avvicinarsi. I Vigili del Fuoco ed i vicini accorsi sul luogo li hanno poi bloccati.

Ritrovati uno accanto all'altro, il cagnolino sembrava voler proteggere il suo padroncino

Li hanno ritrovati così, uno accanto all'altro, il cagnolino sdraiato quasi sopra Loki, forse nell'ultimo disperato tentativo di proteggerlo dalle fiamme.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera

"Non date mai i vostri figli per scontati", ha detto il papà Kurtis, sconvolto dal dolore, "Godetevi ogni singolo istante insieme a loro. Ti amiamo piccolo, sappiamo che sei in un posto migliore". Il Capo dei Vigili del Fuoco di Gentry, Vester Cripps, ha dichiarato che l'incendio è stato molto probabilmente innescato da un corto circuito dell'impianto elettrico.

Su Facebook è partita l'iniziativa di una raccolta fondi per aiutare la famiglia in un momento di grande difficoltà, a cura dei colleghi di Kurtis e Caitlin: "Uno dei nostri cari rappresentanti ha perso ogni cosa nell'incendio della sua casa.

Non solo hanno perso tutto ciò che avevano, ma anche il loro prezioso bimbo. L'ultima cosa di cui vogliamo che si debbano preoccupare è il denaro. Ancora più importante è pregare per loro".

La famiglia ha chiesto alle persone che hanno deciso di partecipare ai funerali di non vestirsi soltanto di nero, ma con i colori preferiti da Loki, il rosso, il bianco, ed il nero.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto