C'è preoccupazione in Italia per l'inaspettata epidemia da Coronavirus che in queste ore sta flagellando soprattutto il Nord Italia. È di questi minuti la notizia che presso la Regione Lombardia è stata annullata la conferenza stampa prevista per le ore 17:30. La causa sarebbe da ricercare su alcune verifiche sanitarie che si stanno effettuando su un dipendente, il quale avrebbe accusato sintomi simili a quelli del coronavirus. Intanto il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, commissario per l'emergenza nCov-19 in Italia, ha riferito che il numero dei contagiati è salito a circa 400.

Rimangono 12 le vittime. Il numero dei contagi è più consistente proprio in Lombardia, dove se ne contano circa 258.

Università americane sospendono le loro attività in Italia

Nel frattempo è arrivata la comunicazione che alcune importanti università statunitensi hanno deciso di sospendere momentaneamente le loro attività nel nostro Paese: lo riferisce la Cnn, la principale emittente televisiva made in Usa. Tra gli atenei americani che hanno bloccato le loro attività ci sono la Syracuse University e la Florida International University.

Tutte quante hanno programmi concentrati nella città di Firenze. Alle ore 18:06 un comunicato dell'ospedale di Piacenza riferiva che una madre incinta e contagiata dal virus cinese ha partorito sua figlia: la neonata, fortunatamente, è risultata negativa alle verifiche con il tampone. Aumentano considerevolmente i casi in Emilia-Romagna, dove le persone contagiate sarebbero 47. Qui, l'assessore regionale alla Sanità, Sergio Venturi, ha dichiarato che rispetto alla giornata di ieri, martedì 25 febbraio, i casi sono aumentati di una ventina di unità.

Il Governo nazionale sta prendendo tutte le precauzioni necessarie per fronteggiare l'emergenza in corso.

Walter Ricciardi dell'Oms: 'I casi accertati sono 190'

Sulla vicenda è intervenuto anche Walter Ricciardi, che è membro italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il quale ha dichiarato che i casi effettivi accertati di persone affette da coronavirus in Italia sono 190. Benché infatti il numero delle persone positive ammonti a circa 400 unità, per molti contagiati manca ancora l'esame del secondo tampone dopo il quale, appunto, si accerta definitivamente che il paziente sia affetto dalla malattia proveniente dalla Cina.

Si ricorda che tutto è partito dalla città di Wuhan, megalopoli di circa 11 milioni di abitanti situata nella regione dell'Hubei. Nelle scorse ore, all'ospedale Spallanzani di Roma, è guarita la prima coppia di cinesi contagiati nel nostro Paese. Gli aggiornamenti sul coronavirus in Italia e in Europa si susseguono di ora in ora: il virus ha fatto anche la sua comparsa in Germania, Spagna, Grecia, Algeria e Brasile.

Segui la nostra pagina Facebook!