È stato trovato privo di vita, Diego, il bambino di 3 anni scomparso ieri mattina, 27 marzo, nel Materano. Il corpo è stato rinvenuto oggi, vicino alla foce del fiume Bradano, in un canneto. Alle ricerche hanno preso parte le Forze dell'Ordine, diversi volontari e molti cittadini.

Il bambino di tre anni scomparso nel materano è stato trovato privo di vita

Il piccolo Diego, 3 anni, era scomparso nel nulla: a darne l'allarme sono stati i suoi genitori, ieri mattina intorno alle 11:00. Secondo una prima ricostruzione, si erano perse le tracce del bambino in Contrada Marinella, nei pressi del fiume Bradano, a Metaponto di Bernalda.

Le ricerche sono state attivate immediatamente e i Vigili del Fuoco hanno utilizzato Unità Cinofile e droni per approfondire il campo d'azione. Molti cittadini e volontari si sono offerti per battere diverse zone, nella speranza di ritrovare Diego vivo e in buona salute. L'area intorno al fiume è stata sorvolata anche da un elicottero, ma il bambino sembrava perso nel nulla. La foto di Diego ha fatto il giro dei social, con la speranza che qualcuno potesse averlo visto; nella descrizione diffusa dal sito web di Chi l'ha visto, il bambino era descritto con una felpa arancio e dei pantaloni neri.

Di lui si è occupata anche la trasmissione Quarto Grado, nel tentativo di diffondere il più possibile l'allarme e affinché le informazioni arrivassero ad una quantità maggiore di persone.

Le ore di angoscia e preoccupazione sono terminate per i volontari con la delusione di non averlo ritrovato mentre le ricerche sono proseguite per gli specialisti.

I cani molecolari hanno ritrovato il corpo senza vita di Diego

La svolta si è avuta questa mattina alle 7:00, quando i cani molecolari dei Carabinieri cinofili di Firenze hanno rinvenuto il corpicino di Diego, privo di vita, in un canneto vicino alla foce del fiume Bradano.

Secondo una prima ricostruzione, il bambino si sarebbe allontanato mentre giocava e sarebbe uscito dall'abitazione insieme al cagnolino di famiglia, in un momento di distrazione dei genitori, imprenditori agricoli di Bernalda, frazione di Metaponto. Pochi minuti dopo è partito l'allarme alle Forze dell'Ordine che, considerando la diminuzione della temperatura e la pioggia che ha iniziato a cadere, hanno chiesto l'intervento dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco per ispezionare il vicino fiume.

È stato proprio il cagnolino di famiglia ad indirizzare le ricerche verso la zona impervia del fiume, anche se l'amara scoperta è avvenuta solo oggi. Il piccolo sarebbe scivolato annegando in poco più di un metro d'acqua.

L'abitazione da cui il piccolo Diego è scomparso si trova vicino ai terreni di proprietà dei genitori, impegnati nel settore agroalimentare. A causa della presenza di numerosi canali di bonifica e del fiume, per le ricerche sono stati impiegati anche gli uomini della squadra dei sommozzatori.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!