Il Presidente Vincenzo De Luca ha disposto la consegna gratuita di mascherine chirurgiche (ovvero quelle mascherine monouso, fatte con tre strati di tessuto-non-tessuto: uno interno a contatto con la pelle ipoallergenico, uno intermedio impermeabile ai liquidi e permeabile all'aria e uno esterno filtrante) a tutte le persone residenti nella Regione Campani, che attualmente sono in isolamento domiciliare sorvegliato. L’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di indossare una mascherina solo se si sospetta di aver contratto il nuovo Coronavirus e sono presenti sintomi quali tosse o starnuti.

Inoltre la mascherina deve essere utilizzata da coloro i quali si prendono cura di una persona con sospetta infezione da nuovo coronavirus. Le mascherine hanno un duplice obiettivo: da un lato evitare la diffusione del virus da parte di chi lo ha già contratto, quindi ammalati e infetti, dall'altro evitare che la persona sana possa essere contagiata. La mascherina dovrà coprire perfettamente il naso, la bocca e il mento. Le mascherine (insieme alle altre norme di igiene come lavarsi spesso le mani) possono contribuire a evitare la diffusione del contagio da Covid-19 che, ad oggi 23 marzo, nella Regione Campania, ha raggiunto 1.026 casi positivi. Ecco, nel dettaglio, la ripartizione in ogni Provincia campana:

  • Provincia di Napoli: 543 (281 Napoli Comune e 262 Napoli Provincia);
  • Provincia di Salerno: 179;
  • Provincia di Avellino: 145:
  • Provincia di Caserta: 124;
  • Provincia di Benevento: 13

in attesa di verifica dalle Asl altri 22 tamponi.

Locatelli (Css): 'Massima attenzione ai contagi interfamiliari'

Ora più che mai è importante che la responsabilità individuale diventi responsabilità familiare. Lo ha fatto presente ieri Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css). Secondo quest'ultimo, in questa fase, è importante cercare di evitare il contagio interfamiliare.

Locatelli invita vivamente tutti i familiari delle persone positive al coronavirus di limitare i contatti interfamiliari per interrompere questa catena di trasmissione. Inoltre Locatelli invita a tutelare le persone anziane, evitando che escano di casa. Allo stesso modo bisogna evitare le visite per gli anziani residenti nelle case di cura.

Al momento, nel mondo, sono circa un miliardo le persone coinvolte in qualche forma di quarantena o isolamento a causa di Covid-19.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!