Il rapper americano Fred the Godson è morto a causa del Coronavirus. La notizia è stata divulgata ieri, 23 aprile, non è chiaro se il decesso sia avvenuto il giorno stesso o quello precedente. Ciò che è sicuro è che l'artista 35enne era ricoverato dal 6 aprile in terapia intensiva a New York.

Frederick Thomas, questo il vero nome del rapper originario del Bronx, lascia la moglie e le due figlie piccole.

Fred the Godson, l'ultimo post dall'ospedale: 'Pregate per me'

Risale a due settimane fa l'ultimo post su Instagram di Fred the Godson. "Sono qui con questo Covid-19 di m...! Per favore, pregate per me", aveva dichiarato l'artista, pubblicando sulla sua pagina, seguita da circa 280mila fan, una fotografia in cui è possibile vederlo in ospedale, attaccato ad una macchina dell'ossigeno, evidentemente provato ma determinato, come testimonia il pugno chiuso mostrato dal rapper.

Qualche giorno dopo la diffusione dello scatto la moglie dell'artista aveva parlato di alcuni cauti miglioramenti nella condizione del marito, ma aveva ribadito che fosse in pericolo di vita.

Il messaggio di cordoglio di Fat Joe: 'Eri il mio preferito, forse ora il mondo si accorgerà del tuo talento'

Messaggi di cordoglio sono arrivati da tutto il mondo dell'hip hop. Non avrebbe potuto essere altrimenti, visto il peso specifico che il rapper ha avuto nella scena Rap della città dove l'hip hop è nato, New York.

Tra i tanti messaggi uno dei più citati è quello di una figura di primissimo piano nella scena rap americana, Fat Joe, queste le sue parole:

"Il mio fratellino, quanto sono triste. Abbiamo condiviso così tante cose, sono sconvolto.

Ti voglio bene, erano anni che non avvertivo un dolore così intenso. Desideravo sempre tutto il bene possibile per te, ti facevo sentire i miei pezzi che consideravo importanti prima che uscissero, per sapere cosa ne pensassi, perché come artista ti ho sempre rispettato tantissimo. Io ero fiero di te.

Chissà se a questo punto il mondo capirà la tua grandezza, sei sempre stato il mio preferito [...] Dio benedica la tua compagna e tutta la tua famiglia. Tutta la comunità hip hop ha perso un talento incredibile".

Il Covid-19 continua a dilagare negli Stati Uniti: superata quota 50mila decessi, 20mila soltanto nello stato di New York

Il Covid-19 sta continuando a dilagare negli Stati Uniti, dove il numero complessivo dei contagi dall'inizio della pandemia viaggia ormai verso i 900mila casi, mentre quello dei decessi ha superato quota 50mila. L'area più problematica è quella dello Stato New York, dove i decessi hanno superato quota 20mila, ed i contagi complessivi dall'inizio della pandemia risultano essere oltre 260mila.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Rap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!