Quella di Fulvio Moramarco, primario di Pediatria all'ospedale Antonio Perrino di Brindisi, è una durissima presa di posizione nei confronti della circolare emanata ieri pomeriggio, 31 marzo, dal Viminale. La stessa consente infatti ai bambini di passeggiare vicino casa insieme ad uno dei genitori: il provvedimento è esteso anche agli anziani e ai disabili. "Non è l'ora d'aria che serve ma il vostro amore ai bambini, le vostre attenzioni e il vostro cuore" - queste sono le parole di Moramarco, che invita tutti i genitori a restare a casa con i loro piccoli. L'Esecutivo, negli scorsi giorni, aveva subito un forte pressing da parte di alcuni genitori italiani che vedevano ormai reclusi in casa i loro figli da quasi un mese, per questo chiedevano al Governo di poter dare a questi ultimi una cosiddetta "ora d'aria" per poter stare all'aperto.

Ma a stretto giro sono arrivate le critiche di alcuni governatori e assessori regionali, nonché dei pediatri, che considerano un autentico azzardo quanto accordato dal Viminale.

Il sindaco di Mesagne: 'Rischi di vanificare gli sforzi profusi'

Sulla vicenda non è solo intervenuto Moramarco, ma in terra brindisina anche alcuni sindaci hanno preso una posizione contrastante rispetto a quanto deciso a Roma. Toni Mattarelli, sindaco di Mesagne, intervistato dalla testata giornalistica locale online 'Brindisi Report', riferisce che questa decisione possa far capire alla gente che il Governo stia allentando le misure di contrasto alla diffusione del Covid-19 e che il peggio sia ormai alle spalle. Ma non è così, in quanto il "sì" alla passeggiata con i propri figli rischia di vanificare tutti gli sforzi fatti fino ad ora.

Gli esperti hanno dimostrato nelle scorse ore che la curva dei contagi sta crescendo sempre di meno, e questo vuol dire che siamo vicini al picco, dopo di che dovrebbe cominciare la discesa. Come dichiarato anche dalle autorità sanitarie nazionali, in particolare dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, "questo non è il momento di abbassare la guardia".

Le misure di contenimento fino ad ora hanno funzionato alla perfezione.

Primo cittadino di San Vito dei Normanni: 'Confido nella responsabilità dei cittadini'

Anche Domenico Conte, sindaco di San Vito dei Normanni, cittadina situata in provincia di Brindisi, ha informato la cittadinanza che su tutto il territorio di sua competenza saranno attivi i controlli per far rispettare le ordinanze regionali e nazionali in merito al contrasto della pandemia.

Circa la decisione di passeggiare con i propri figli, Conte comunica che confida nella responsabilità dei cittadini. Visto e considerato che il picco in Puglia è previsto tra pochi giorni, il primo cittadino invita tutti a stare attenti e a resistere così ancora per qualche tempo.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!