Una delle tante uscite in moto con il papà Gavino. Poi una tragica fatalità che le è costata la vita, mentre insieme percorrevano la provinciale novanta a scorrimento veloce che da Castelsardo porta a Santa Teresa di Gallura, proprio all’altezza della zona meglio conosciuta come 'Li Cantareddi'. Una delle più belle località balneari della Sardegna, che si affaccia proprio sul golfo dell'Asinara. Beatrice Palitta, giovanissima studentessa universitaria di soli 20 anni, è morta la scorsa sera praticamente sul colpo, dopo un volo di alcuni metri. Sul luogo del tragico incidente sono subito intervenuti gli specialisti del 118.

Ma nonostante la velocità dei soccorsi, i medici nulla hanno potuto fare per salvarle la vita. Nonostante tutti i tentativi di rianimazione, il cuore della giovane studentessa universitaria non è infatti riuscito a ripartire. Troppo gravi le ferite riportate dalla ragazza dopo l'impatto con il suolo. Al bivio di 'Li Cantareddi' sono immediatamente intervenuti i carabinieri della Compagnia di Valledoria. Ma anche i vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza la carreggiata. La giovane, che studiava Scienze e tecniche psicologiche all’Università di Sassari, era molto conosciuta e ben voluta. E la sua morte ha suscitato grande dolore e commozione in tutta la città.

Una tragica fatalità

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della Compagnia dei carabinieri di Valledoria, padre e figlia, spesso e volentieri, facevano lunghe passeggiate con la moto: una Honda Cbr 1000.

Come appunto la scorsa sera, quando sulla provinciale 90, che collega Castelsardo a Santa Teresa di Gallura, è accaduto il tragico incidente. Mancavano pochi minuti alle 20:00 quando, per motivi che dovranno essere ancora accertati dai militari, il papà di Beatrice avrebbe perso il controllo della potente moto probabilmente, secondo le prime ipotesi, a causa di un colpo di sole.

Pare infatti che, dopo l'abbaglio, l'uomo abbia sfiorato con le ruote un cordolo di cemento che ha provocato la rovinosa caduta.

L’uomo, 50 anni, non sarebbe infatti riuscito a tenere la moto in strada e, dopo un volo di diversi metri, sia lui che la figlia sarebbero caduti rovinosamente sull’asfalto.

Strada che non ha lasciato scampo alla 20enne, morta praticamente sul colpo. Mentre il padre, miracolosamente, è rimasto illeso. L’uomo comunque è stato accompagnato all’ospedale Civile di Sassari per accertamenti, non sarebbe comunque in pericolo di vita. Ora sarà compito degli investigatori dei carabinieri ricostruire la dinamica dell'incidente per capire, per quanto possibile, cosa sia successo la scorsa sera sulla provinciale 90. Una strada molto trafficata, soprattutto nel periodo estivo.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!