Metamfetamine, cocaina, eroina, hashish e marijuana. Per un totale di quasi tre chili di droga: 2,9 chilogrammi per l’esattezza, recuperata ieri sera dalla polizia in un appartamento in via Irlanda, a Quartu Sant’Elena. Simone Giglio, 24 anni, ufficialmente disoccupato, volto conosciuto dalle forze dell’ordine per numerosi precedenti penali legati al mondo della droga, è stato arrestato dagli agenti della questura di Cagliari con le pesanti accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, dopo tutti i controlli di rito, è stato accompagnato in una cella del carcere di Uta, in attesa di essere sentito dal magistrato che si occuperà del caso.

Ora il giovane dovrà trovarsi un avvocato che lo difenda dalle accuse mosse dalla Procura della Repubblica di Cagliari. Tutta la droga ritrovata all’interno dell’abitazione in uso al giovane è stata sequestrata. E se venduta nel mercato illegale delle sostanze stupefacenti – secondo gli inquirenti – avrebbe fruttato migliaia di euro.

La casa dello spaccio

Gli agenti della divisione anticrimine e della Squadra Volante del Commissariato di Quartu Sant’Elena, ieri sera, erano impegnati in un normale giro di controllo del territorio quando giunti in via Irlanda, hanno notato degli strani movimenti all’interno di uno dei palazzi. I poliziotti, insospettiti, hanno allora deciso di vederci chiaro e hanno deciso di appostarsi per capire che cosa in realtà stesse accadendo all’interno dello stabile.

Ciò che più ha insospettito gli investigatori della polizia è stato il via vai di giovani che – una volta entrati per pochissimo tempo all’interno del palazzo – riuscivano guardandosi intorno come se temessero qualcosa. Per questo motivo i poliziotti – dopo aver avuto ragione dei loro sospetti – hanno deciso di fare irruzione all’interno dello stabile di via Irlanda, dove hanno avuto le loro conferme.

Chili di droga

Dopo aver fatto irruzione nella piccola abitazione, in uso a Simone Giglio, gli agenti del commissariato di Quartu hanno avuto finalmente la conferma dei loro sospetti. Nella casa infatti hanno recuperato quasi tre chili di droga, sicuramente pronta per essere spacciata. Cocaina, eroina, metamfetamine, hashish e marijuana che il giovane aveva già confezionato.

Nell’appartamento infatti sono stati sequestrati diversi bilancini di precisione, oltre che tutto il materiale per il confezionamento della droga. In più, nelle tasche del giovane, sono stati anche recuperati 650 euro in banconote di piccolo taglio che secondo i poliziotti sarebbero stati guadagnati grazie alla vendita delle sostanze stupefacenti.

Segui la nostra pagina Facebook!