Una ragazza di soli 22 anni è deceduta nella giornata di sabato 3 ottobre, dopo essere rimasta coinvolta in un drammatico incidente stradale verificatosi nel veneziano. La giovane era originaria della Calabria, precisamente della Piana di Gioia Tauro. Da quanto si apprende, la giovane si trovava alla guida della propria autovettura, quando per cause in corso di accertamento, forse per il manto stradale reso scivoloso dalla pioggia, ha perso il controllo andandosi a schiantare contro un bus. L'impatto è risultato essere fatale per la 22enne. Le forze dell'ordine sono al lavoro per ricostruire con precisione la dinamica.

Giovane calabrese perde la vita in un drammatico incidente stradale: la causa potrebbe essere stata la pioggia

Si chiamava Raffaella Cordì e aveva solo 22 anni la giovane calabrese che nella tarda mattinata di sabto ha perso la vita dopo essere rimasta coinvolta in un incidente in provincia di Venezia, precisamente nei pressi di Marano, nel comune di Mira. Dalle ultime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti la giovane si trovava al volante della sua Fiat Bravo, quando forse a causa dell'asfalto reso viscido dalle abbondanti piogge che hanno interessato l'area, ha perso il controllo invadendo la corsia opposta, andandosi a schiantare contro un bus di linea della ACTV Dolo-Mira-Mirano, guidato da un uomo di 40 anni del posto.

L'impatto tra i due mezzi è stato molto violento e la ragazza è praticamente deceduta sul colpo. L'autista dell'autobus è invece rimasto ferito. A causa dello scontro le lamiere di entrambi i mezzi si sono accartocciate su sé stesse ed è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per poter estrarre il corpo della vittima e dell'autista rimasto ferito.

A bordo del bus stavano viaggiando degli studenti che sono rimasti fortunatamente illesi. Inoltre, è rimasta coinvolta un'altra autovettura che si che si trovava dietro il bus, fortunatamente gli occupanti dell'auto hanno riportato solo ferite lievi.

Sul luogo si sono recati rapidamente i sanitari del 118 che hanno trasportato i feriti in ospedale per tutte le cure del caso.

I vigili del fuoco hanno lavorato diverse ore per mettere in sicurezza l'area e rimuovere i mezzi coinvolti nell'incidente. Le forze dell'ordine hanno intanto raccolto gli elementi utili per poter ricostruire al meglio la dinamica e stabilire se ci siano eventuali responsabilità, anche se al momento, l'ipotesi più accreditata resta quella del manto stradale reso scivoloso dalla pioggia.

Raffaella si era trasferita nel veneziano solo da metà settembre assieme ad Alex, il suo compagno: i due abitavano a Mira.

Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!