A Stroncone, paese con meno di 5mila abitanti in provincia di Terni, un cacciatore di 72 anni è stato protagonista nei giorni scorsi di un diverbio con un gruppo di ciclisti. In seguito alla discussione, l'uomo ha tirato fuori un fucile e ha sparato un colpo contro i corridori: fortunatamente nessuno dei ciclisti ha riportato conseguenze.

Il cacciatore di 72 anni è stato denunciato

Il fatto risale a qualche giorno fa. Il gruppo di corridori è stato attaccato dapprima verbalmente, a causa del loro passaggio in prossimità della postazione fissa. Il cacciatore li ha infatti accusati di fare troppo rumore, ottenendo una risposta accesa da parte dei corridori.

A questo punto il 72enne ha sparato una fucilata, con il colpo passato poco distante dalle persone. Subito dopo essere stati presi di mira, i corridori si sono presentati nella stazione dei carabinieri e hanno sporto denuncia. Così facendo, gli agenti dell'Arma hanno avviato una indagine scrupolosa per riuscire a risalire all'identità del cacciatore che ha sparato. L'inchiesta ha portato al riconoscimento dell'autore, un uomo di 72 anni residente in provincia di Rieti e, fino al quel momento, incensurato. L'autore del gesto, dopo essere stato rintracciato, è stato denunciato per esplosioni pericolose e minacce aggravate. Inoltre è stata inviata anche una segnalazione alla Procura di Rieti che dovrà verificare se il cacciatore possedesse le armi in maniera regolare o meno.

I carabinieri, infine, hanno anche proceduto al ritiro cautelativo delle armi di cui era in possesso l'uomo.

Tutti i corridori sono rimasti illesi

Nonostante la gravità del fatto, fortunatamente tutto è finito per il meglio: nessuno dei ciclisti è infatti rimasto ferito in seguito all'evento. L'esatta dinamica dell'accaduto dovrà essere ora ricostruita dagli agenti, anche grazie alla versione dei fatti che verrà fornita dall'accusato.

Il fatto di Terni non è l'unico incidente che ha visto protagonista un cacciatore.

Nella mattinata di domenica 22 novembre un cacciatore di 58 anni ha perso la vita dopo essere stato raggiunto e colpito fatalmente da un colpo di fucile. Il fatto è avvenuto in una zona di boscaglia presente sulle alture sopra il quartiere di Via Brasile, a Bolzaneto (quartiere della Città Metropolitana di Genova).

L'autore del gesto, anch'esso un cacciatore, è già stato rintracciato e fermato dagli agenti della Polizia. Insieme alla vittima vi era anche il figlio, che è rimasto illeso. Anche in questo caso le autorità competenti hanno avviato una indagine ed effettuato tutti i rilievi del caso in modo da poter ricostruire l'esatta dinamica di quanto avvenuto. In particolare, si dovrà accertare che non vi siano stati errori durante la battuta di caccia al cinghiale e se l'incidente poteva essere evitato.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!