I resti rinvenuti circa due mesi fa a Camerano Casasco (Asti) appartengono a Federica Farinella. La conferma è arrivata nelle scorse ore a seguito dell'esame del Dna. L'ex modella trentenne era scomparsa dalla vicina casa di campagna a Chiusano, il 2 settembre 2001.

Il padre Francesco in questi anni non ha mai smesso di cercarla, diventando anche presidente della sezione Piemonte dell'associazione Penelope, la Onlus che si impegna a sostenere i familiari delle persone scomparse nella ricerca della verità. Del caso di Cronaca Nera si è a lungo occupata anche la trasmissione tv "Chi l'ha visto?".

Il ritrovamento dei resti e la conferma del Dna

Nei mesi scorsi, durante una battuta al cinghiale nei boschi di Camerano Casasco, borgo della Riserva naturale speciale della Valle Andona, Valle Botto e Val Grande, un cacciatore si è imbattuto per caso in alcuni resti umani. Gli inquirenti, fin da subito, avrebbero collegato il macabro ritrovamento con la scomparsa di Federica Farinella, avvenuta quasi vent'anni prima a circa un km di distanza. Tuttavia, hanno preferito continuare a indagare nel massimo riserbo e, solo nelle scorse ore, in seguito alle conferme arrivate dai risultati dell’esame del Dna, hanno reso noto che quei resti appartengono proprio all'ex modella.

Nella serata di martedì 29 dicembre, i carabinieri della stazione di Montechiaro, titolari dell'inchiesta, hanno provveduto a contattare telefonicamente il papà di Federica, Francesco Farinella.

L'uomo, come riportato dalle pagine social di "Chi l'ha visto?" si è recato in Procura per presentare un'istanza contro l’archiviazione delle indagini.

Il presidente di Penelope Piemonte, che nonostante tutto, non si aspettava una fine così tragica, ha voluto salutare la figlia con un commovente post su Facebook: "Fine 2020, cuore spezzato - ha scritto - Ti abbraccio forte, più forte di sempre dolcissima bimba mia.

Sono certo che da lassù ci proteggerai e che, tra gli angeli, sei felice".

La scomparsa di Federica

Come ricostruito da "Chi l'ha visto?", Federica Farinella, residente a Rivoli (Torino) era scomparsa da Chiusano (Asti) nella tarda mattinata del 2 settembre del 2001, praticamente sotto gli occhi dei suoi cari. La giovane, infatti, mentre aspettava di pranzare si trovava, con infradito e "abiti da casa", nel giardino dell'abitazione di famiglia, quando a un certo punto sparì.

Gli investigatori, da allora, hanno seguito varie piste, ma nessuna ha mai dato riscontro positivo. I genitori, comunque, non hanno mai creduto all'ipotesi dell'allontanamento volontario e, in tutti questi anni, non hanno mai smesso di sperare di riabbracciarla. La ragazza stava attraversando un periodo di difficoltà ed era seguita da una psicoterapeuta. Per questo motivo, il padre, temeva che qualcuno si fosse approfittato di lei e delle sue fragilità.

Federica, occhi azzurri e lunghi capelli castani, era una modella e sognava di sfondare nel mondo dello spettacolo e della televisione. Tuttavia, poche settimane prima della scomparsa, aveva deciso di lasciare Roma e di allontanarsi da quell'ambiente.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!