Matteo Bassetti è preoccupato dalla variante brasiliana del coronavirus, Ospite di Myrta Merlino a L’aria che tira giovedì 21 gennaio, il primario del reparto di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, premette che al momento non si ha alcuna certezza sulla nuova variante sudamericana. Sembra però che “sfugga al nostro stesso sistema immunitario” e anche chi si è già ammalato potrebbe reinfettarsi. Bassetti invita però a non fare “terrorismo” su questo tema, altrimenti le persone potrebbero decidere di non vaccinarsi più.

Angela Merkel: ‘Dobbiamo prendere molto sul serio nuova variante Covid-19’

Durante l’intervista, Myrta Merlino legge una notizia di agenzia sulle dichiarazioni di Angela Merkel. “Dobbiamo prendere molto sul serio la nuova variante del Covid-19 - dichiara la cancelliera tedesca - credo che sarà un grande problema, c’è bisogno di misure equivalenti in tutta l’Unione Europea”. La conduttrice de L’aria che tira domanda quindi a Bassetti il suo parere, considerato che la variante inglese sembra essere "coperta" dal vaccino, mentre su quelle sudafricana e brasiliana ad esempio si hanno più dubbi. La sensazione della giornalista è che il Coronavirus stia cambiando, mentre “noi siamo lì che aspettiamo il vaccino”.

Matteo Bassetti teme che le persone decidano di non vaccinarsi

Bassetti, dal canto suo, pensa che anche sul tema delle varianti del virus bisogna “cercare di evitare di fare del terrorismo, perché altrimenti la gente dice ‘io non mi vaccino perché tanto il vaccino non funziona’”. La sua opinione scientifica è che, per quanto riguarda le varianti “europee” come quella inglese, si tratta di mutazioni “fisiologiche”.

Infatti, spiega l’infettivologo, qualsiasi virus è capace di mutare durante il suo ciclo biologico, ma la variante inglese non è mutata in maniera “significativa” rispetto a quella originale. Per questo bisogna stare “tranquilli”.

Bassetti sulla variante brasiliana: ‘Sembra sfuggire al nostro sistema immunitario’

La variante brasiliana, invece, prosegue Bassetti nella sua analisi, “pare sfuggire al nostro stesso sistema immunitario.

Quindi, persone che hanno fatto l’infezione possono addirittura rifarla, in un tempo anche molto breve. Nonostante abbiano sviluppato degli anticorpi, purtroppo la possono rifare”. Il consiglio di Bassetti è di prestare “molta attenzione”, studiare il virus e “fare programmazione e investimenti”. Comunque sia, conclude il medico, “sulla variante brasiliana non sappiamo un granché. Per cui, prima di dire che il vaccino non funziona, cerchiamo di studiare ancora un po’ prima di allarmare la gente”.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!