Sabrina Ferilli mostra il proprio sostegno e disponibilità a Riccardo Cristello, l’operaio licenziato da ArcelorMittal per aver condiviso su Facebook un post in cui invitava gli utenti a seguire la serie Svegliati amore mio, che racconta la storia di una bambina malata di leucemia, a causa delle polveri sottili emesse da un'acciaieria. L’attrice protagonista della fiction, secondo il sindacato Usb di Taranto, ha offerto uno stipendio e assistenza legale all'operaio.

L'offerta di Sabrina Ferilli all'operaio licenziato da ArcelorMittal

Dopo aver saputo del licenziamento dell’operaio da ArcelorMittal a causa della condivisione di un post su Facebook che invitava i telespettatori a seguire la fiction Svegliati amore mio, Sabrina Ferilli ha chiamato Riccardo Cristello per dimostrare la sua solidarietà.

Secondo il sindacato Usb di Taranto l’attrice ha offerto all’uomo uno stipendio e assistenza legale, ma quest’ultimo ha rifiutato gentilmente l’offerta e ringraziato l'attrice, spiegando che le spese vengono sostenute dal sindacato.

Oltre a Sabrina Ferilli anche l’attore protagonista de Il giovane Montalbano, Michele Riondino, si è offerto di pagare le spese legali all’operaio.

Il post di Cristello su Facebook

Riccardo Cristello, tramite un post su Facebook, ha invitato gli utenti che lo seguivano a seguire la nuova fiction di Canale 5.

All’interno del post l'operaio aveva espresso che la Ghisal (l'acciaieria della serie tv, ndr) "non è altro che lo stabilimento siderurgico di Taranto". L’operaio infatti aveva precisato: "Non mi meraviglio che interessi forti si siano mossi per occultare l’ennesima tragedia che colpisce i bambini della nostra città", definendo il tutto "vergognoso".

Di conseguenza, l’azienda ArcelorMittal ha deciso di licenziare l’impiegato dichiarando: "Tali provvedimenti sono stati adottati non per aver commentato la fiction ‘Svegliati amore mio', ma per aver denigrato l'azienda stessa e il suo management, anche attraverso affermazioni di carattere lesivo e minaccioso".

Svegliati amore mio, la fiction in onda su Canale 5

Svegliati amore mio è la fiction diretta da Simona Izzo e Ricky Tognazzi per Canale 5. Andata onda in prime time su Canale 5, la miniserie racconta la storia di una madre coraggio, Nanà (Sabrina Ferilli), impegnata a protestare e denunciare l’acciaieria Ghisal per aver fatto ammalare sua figlia di tumore.

La donna insieme all’aiuto di una dottoressa e un giornalista, sostenuta inoltre da altre mamme, scopre che le emissioni della fabbrica in cui lavora il marito sono la causa della presenza di piombo negli organismi dei bambini.

La fiction è ispirata, secondo quel che raccontano Izzo e Tognazzi, alla vera storia di una madre in lotta per la vita della figlia che, a soli cinque anni, si è ammalata di leucemia. Dopo l’incontro avvenuto con quella donna, i due registi sono stati contattati da altre madri, i cui figli lottano incessantemente con malattie causate dall’inquinamento ambientale.

Segui la nostra pagina Facebook!