Si sono spente le speranze che la ventenne russa Olesya Rostova sia Denise Pipitone, la bambina di Mazara Del Vallo scomparsa quando aveva appena quattro anni nel 2004. I risultati definitivi del DNA sono stati resi noti nella puntata del programma "Let them talk" registrata martedì 6 aprile e andata in onda ieri sera alle 19:45. La comparazione dei gruppi sanguigni ha dato esito negativo. In molti allora si chiedono chi sia davvero questa ragazza e quale sia la sua vera famiglia. In molte persone si è insinuato il dubbio riguardo la veridicità del suo racconto.

Diversi, tra cui anche uno youtuber russo, credono che in realtà sia soltanto un'attrice in cerca di notorietà e successo, una ventenne che vuole soltanto fare televisione.

Olesya Rostova è solo un'attrice che vuole fare televisione

Nel corso della puntata di ieri di Pomeriggio 5 sono trapelate nuove inaspettate indiscrezioni su Olesya Rostova. Tra queste, la partecipazione a un reality show particolare e alquanto trasgressivo trasmesso su Internet. Nel reality quindici ragazze giovanissime accettavano di essere riprese dalle telecamere 24 ore su 24 per riuscire a diventare famose. Proprio il produttore avrebbe pubblicato sui suoi profili social queste frasi, scritte direttamente in lingua italiana: “Olesya Rostova nel mio reality show ha detto che avrebbe fatto di tutto per fare TV.

Ho tutte le prove video. È solo un’attrice in cerca di visibilità. Oggi ci sarà un test negativo e capirete che questo è tutto uno spettacolo”. Il produttore dice di essere pronto a mostrare tutte le prove che dimostrano la sua falsità in televisione.

Altri indizi smentirebbero Olesya Rostova

Il produttore russo, sempre nel post pubblicato sui social, ha poi anche aggiunto che non bisogna lasciarsi ingannare da questa ragazza e che, cosa più importante, non si gioca con i sentimenti delle persone.

Insieme a queste affermazioni, ha pubblicato un video. Sdegno e indignazione invece sono stati espressi dagli utenti social italiani e dallo stesso legale di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta. L'avvocato ha dichiarato che l'Italia avrebbe agito diversamente. In molti concordano con il fatto che la Russia abbia gestito questa vicenda in modo del tutto sbagliato, mettendo al primo posto, non le speranze di una madre che da 17 anni aspetta di riabbracciare la sua bambina, ma gli ascolti televisivi, la tanto agognata audience.

Chi è dunque davvero la ventenne Olesya Rostova? Sta recitando la parte della bambina rapita in cerca di sua madre? Non resta che aspettare l'evolversi di questa complicata vicenda di cronaca per scoprire quale sia la verità.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!