La torta Camilla" a base di mandorle e carote è un dolce "classico", decisamente semplice da preparare e da consumare a colazione, a merenda o come "dolce del dopo cena".

Il delicato sapore delle mandorle si sposa perfettamente con quello più rustico delle carote, rendendo la suddetta torta soffice e genuina. Ovviamente è un dolce che può essere adatto per ogni tipo di età (grandi e piccini), occasione e stagione. Insomma, una ricetta davvero semplice ed efficace, idonea anche per un'alimentazione dietetica, salutare e naturalmente ottima.

Gli ingredienti

Quantitativi per sei persone:

  • 16 g di lievito per dolci
  • 250 g di carote
  • 200 g di farina 00
  • 200 g di zucchero
  • Tre uova
  • Un' arancia (scorza e succo)
  • 100 g di mandorle tritate (in alternativa farina di mandorle)
  • 150 g di olio di semi
  • Un pizzico di sale (per le carote)
  • Un po' di zucchero a velo per ricoprire la superficie della torta.

Il procedimento

Come prima cosa occorre lavare e spellare tutte le carote a disposizione con molta attenzione e cura.

Dopodiché, si deve tagliarle finemente in pezzi non troppo grandi e aggiungere un po' di olio dopo averle messe in un mixer. Continuare a miscelare finché non si sarà ottenuta una "crema di carote" bella liscia ed omogenea. Lasciare il tutto da parte a riposare.

In un recipiente abbastanza capiente si deve montare le uova intere alla massima velocità per circa 10 minuti, ed aggiungere lo zucchero. Amalgamare con continuità, così da far risultare il composto omogeneo, gonfio e spumoso. A questo punto aggiungervi la crema di carote precedentemente ottenuta e la scorza d'arancia finemente grattugiata.

Continuare a miscelare il composto ottenuto nel passaggio precedente in modo che le carote vengano assorbite omogeneamente.

Aggiungere al tutto, un poco alla volta, la farina 00, la polvere di mandorle tritate molto finemente e il lievito per dolci. Mettere infine un pizzico di sale per le carote e per risaltare al meglio il sapore nel complesso.

Poi va presa una tortiera dal diametro di almeno 24-25 cm e cospargerla con olio di semi (in alternativa burro) e farina 00.

Versare il composto ottenuto all'interno, infornare il tutto ad una temperatura di 180°, scegliendo una particolare cottura ventilata più vapore per non più di 45-50 minuti all'incirca. Il risultato dovrà essere una torta soffice all'esterno ma comunque umida al suo interno. Tale dolce andrebbe servito tiepido e può essere comodamente conservato in frigorifero.

Infine occorre spolverare la sua superficie esterna con lo zucchero a velo: la "torta Camilla" è pronta per essere gustata.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!