Durante le tradizionali feste natalizie si cerca di portare in tavola i piatti tipici della gastronomia italiana che più possano fare bella figura. In genere, la carne di manzo, gli arrosti, ma anche l'agnello, oppure il maiale la fanno da patrone. Lo scopo principale è quello di soddisfare il palato dei commensali, con poco sforzo e magari cercando di non spendere grosse cifre. Le massaie si sbizzarriscono in cucina sformando a volte piatti davvero raffinati e sfiziosi. Le scaloppine di vitello ai funghi rappresentano un vero must della cucina italiana: si tratta di una pietanza semplice da realizzare ma assai gustosa, inoltre costituiscono una deliziosa variante di quelle al limone.

Di seguito andiamo a proporre la versione cotta nel vino bianco e servita con le tagliatelle: è una rivisitazione del piatto con un tocco di internazionalità che non guasta mai. Si può servire questo piatto con un ottimo vino: un Frascati superiore oppure un Orvieto classico. In alternativa un vino rosso come il Barolo.

Ingredienti

Quantitativi per quattro persone

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 25 minuti

  • Quattro scaloppine di vitello
  • Una cipolla a fettine
  • 50 gr di burro
  • 100 gr di champignon a fettine
  • Un dl di brodo di pollo
  • Un dl abbondante di vino bianco secco
  • Un mazzetto di odori
  • 250 gr di tagliatelle verdi
  • Due tuorli d'uovo
  • Quattro cucchiai di panna ( da montare)
  • Sale e pepe nero macinato

Per guarnire

  • Spicchi di limone
  • Ciuffetti di prezzemolo

Preparazione

Per prima cosa battere le scaloppine tra due fogli di carta oleata in modo da ridurre lo spessore di tre millimetri.

Scaldare la metà del burro in una padella e farvi rosolare le scaloppine, un minuto per parte quindi scolarle. Fare appassire nella stessa padella la cipolla, unire i funghi e portarli a cottura. Rimettere nella padella le scaloppine e unire anche il brodo, il vino e il mazzetto di odori. Portare a ebollizione, mettere il coperchio e far sbollire piano per 20 minuti.

Nel frattempo portare a ebollizione con abbondante acqua salata e cuocervi le tagliatelle per dieci minuti. Con una schiumarola togliere le scaloppine dalla padella e disporle su un piatto da portata, tenendole al caldo. Scartare il mazzetto di odori. Sbattere con la frusta i tuorli d'uovo e la panna e incorporare a questo composto un po' del fondo di cottura della carne calda.

Levare la padella dal fuoco e versarvi gradatamente il composto di panna. Far cuocere a fiamma bassa, mescolando continuamente, finché la salsa si sarà addensata. Scolare la pasta e aggiungervi il burro rimasto, poi condire con sale e pepe. Disporla sul piatto con le scaloppine e versarvi sopra la salsa. Guarnire con spicchi di limone e ciuffetti di prezzemolo.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!