La torta St Honorè è una delle creazioni più famose della pasticceria francese. Le origini di questo dolce sono antiche: la tradizione racconta che lo chef Chiboust creò per la prima volta questa torta all'interno della propria pasticceria parigina nel 1846 in Rue St Honorè.

Questa torta è composta da una pasta sfoglia guarnita da piccoli profiteroles attaccati alla torta da caramello e panna. I Beignets St. Honorè rappresentano una deliziosa variante di questa ricetta. Sono dei leggerissimi dolcetti, che prendono il loro nome dal santo patrono dei fornai.

Non sono dei semplici Bignè che tutti conoscono, bensì variano nella composizione: la differenza consiste nel fatto che i bignè classici sono fatti solo con la pasta per choux, mentre questi al contrario hanno una sorta di doppia lavorazione con la pasta sfoglia. Anche la realizzazione della crema è resa più soda dall'aggiunta della doppia maizena. Il sapore risulta diverso: i beignets sono infatti più friabili e leggeri.

Questa leccornia è ottima se abbinata a uno spumante dolce come il Pinot di Pinot dei Fratelli Gancia. Di questo dolce esistono poche varianti; di seguito andiamo a proporre una versione innovativa e semplice da eseguire.

Ingredienti

Quantitativi per 16 Beignets:

Tempo di preparazione: 1 ora

Tempo di cottura: 25 minuti

  • 1/2 dose di pasta sfoglia
  • burro per imburrare la placca da forno
  • 1 dose di crema pasticciera addizionata da un cucchiaino fi farina e uno di maizena
  • 1 dose di pasta per choux
  • 1 dl scarso di doppia panna

Per il caramello

  • 50 gr di zucchero

Preparazione

Per prima cosa occorre preriscaldare il forno a 200 gradi.

Stendere la pasta sfoglia dello spessore di 3 millimetri circa e ritagliare dei dischi di 5 centimetri di diametro. Disporli sulla placca da forno imburrata a una distanza di circa 5 centimetri l'uno dall'altro. Punzecchiare ogni disco con i rebbi di una forchetta e passarli in frigorifero per 30 minuti circa.

A questo punto si può preparare la crema pasticciera.

Al momento di incorporare la farina e la Maizena, aggiungere un cucchiaio in più di entrambe, come indicato negli ingredienti qui sopra, cos'ì che la crema risulti molto soda. A cottura ultimata si deve versare la crema pasticciera in una ciotola, coprirla con la pellicola e passarla in frigorifero a raffreddarsi completamente.

Riempire una tasca da pasticcere con la bocchetta a stella di sei millimetri con la pasta da Chooux e spremere dei riccioli sul disco di pasta sfoglia, lasciando un bordo di sei millimetri. Cuocere nella parte centrale del forno per 15 -20 minuti finché i beignets saranno ben dorati. Lasciarli raffreddare.

A questo punto è necessario montare la doppia panna e incorporarla alla crema pasticciera fredda. Si deve fare un'incisione in ogni beignets. Con una tasca da pasticciere occorre riempire i beignets con la crema.

Poi è il momento di preparare il caramello: esso si ottiene sciogliendo, a fiamma bassa, lo zucchero e mezzo decilitro di acqua. Far poi bollire lo sciroppo finché prenderà il tipico colore bruno dorato.

Immergere subito il fondo del tegamino in acqua fredda per arrestare la cottura del caramello e farlo sgocciolare ancora caldo su, ciascun beignets. Infine occorre lasciare solidificare il tutto prima di servire i dolci.