2

È uscito il 1 luglio Kill Karma, anticipato dal singolo Equivale all'Immenso, nuovo lavoro di nesli. E con l'aggettivo 'nuovo', si intende proprio altra storia, altra vita. Altro tutto.La contraddizione. Questo lavoro è pieno di bellissima e magica contraddizione. A partire da quella copertina così provocatoria (artisticamente parlando, si intende) da farti capire che la provocazione e la contraddizione le troverai anche nelle canzoni.Se nel precedente album Andrà tutto bene Francesco aveva dato spazio alla sua razionalità, qui libera la sua parte animalesca e più vitale. Altra implacabile contraddizione.

Andrà tutto bene, cd e libro

Per chi ancora non avesse ascoltato questo lavoro, invito a farlo.

Dentro c'è tutto il mondo di Francesco, quello che aveva precedentemente raccontato in Andrà tutto bene, cd e libro, quel mondo che tanto, a volte, gli è stato malevolo. In amore, in famiglia, sempre a rincorrere un nome, quello del fratello Fabri Fibra, rapper affermatosi prima e più di Francesco, al lavoro, con una casa discografica che non lo voleva, che 'non funzioni'. C'è rabbia e consapevolezza, c'è voglia di dire, di dire quello che Francesco è stato e ancora è. E c'è l'amore, quel sentimento che non manca mai o quasi mai nella musica. Ma se spesso si riduce nella banalità, con Nesli non succede. È un amore voluto ma sofferto, un amore che fa male, a tratti malissimo. Un amore malato che sconvolge: Piccola mia, Io che ti cerco, Allora ciao e Amore mio con quel '...ogni giorno è stata dura davvero' malinconico e sentito.E c'è tanta, tantissima introspezione come in Anima Nera (la mia penna allieva la mia pena) e in "Vivere è ridere", dove Francesco ha dimostrato la sua grandissima capacità autoriale.

I migliori video del giorno

Come da lui recentemente dichiarato, questa canzone è un frutto onirico, dove Nesli si è immaginato esattamente il ritornello. Non pensate che già questo faccia di lui un autore da non sottovalutare? Che piaccia o no, Francesco Nesli Tarducci si sta facendo spazio nel panorama musicale solo e soltanto con le sue capacità, con i collaboratori giusti e con le sue innumerevoli cose da dire.