Giunto alla sua ventinovesima edizione, il festival "La maschera d'oro" di Vicenza è un momento in cui le compagnie amatoriali di tutta Italia possono essere protagoniste. La manifestazione, che lo scorso anno ha registrato la partecipazione di circa settantadi gruppi teatrali, permette agli attori non professionisti di cimentarsi in rappresentazioni anche dialettali.

Spazio anche agli studenti con il concorso "La scuola e il teatro"

Il festival "Maschera d'oro" è ancheun'occasione per permettere ai giovani di avvicinarsi al mondo della recitazione: in concomitanza con l'evento si svolgerà un concorso letterario,"La scuola e il teatro", rivolto ai ragazzi delle scuole superiori.

Per partecipare bisogna inviare un saggio critico sugli allestimenti scenici usati durante il festival: gli studenti avranno modo di partecipare agli spettacoli e analizzare le tecniche usate dietro le quinte per ricreare ambientazioni ed effetti speciali, approfondendo la conoscenza di tutto l'apparato che contribuisce a fare il successo di uno spettacolo.

L'organizzazione del festival mette poi in palio numerosi premi: le maschere, che saranno assegnati alla migliore compagnia, alla regia, all'attore e all'attrice più bravi e a quelli che hanno saputo rendere con veridicità un personaggio, oltre all'allestimento ritenuto più originale e ben strutturato. Speciali riconoscimenti andranno poi alla rappresentazione più votata dal pubblico e al giovane interprete che saprà distinguersi per le proprie doti durante il festival.

Inoltre, il "Premio Faber", offerto dalla Confartigianato, permetterà alla compagnia vincitrice di esibirsi sulla prestigiosa cornice del teatro dell'Olimpico.

"La maschera d'oro", un concorso tra i più importanti a livello nazionale

La manifestazione culturale è organizzata dalla Federazione italiana teatro amatori del Veneto con il contributo di diversi sponsor, tra cui la Confartigianato che da oltre un decennio sostiene quest'iniziativa dedicata all'arte scenica che è diventata una delle principali a livello nazionale: un festival in cui trovano spazio le commedie e tragedie classiche e molti spettacoli contemporanei.

Le compagnie amatoriali che vogliono partecipare all'evento devono presentare domanda entro il 10 settembre alla sede della Fita (tutte le informazioni sono presenti nel bando pubblicato sul sito della Federazione): è richiesto l'invio di un video dello spettacolo che si vuole presentare e l'eventuale disponibilità a esibirsi in una rappresentazione di prova di fronte ai giudici del concorso prima dell'inizio del festival che si svolgerà al teatro San Marco di Vicenza dal 4 febbraio al 18 marzo 2017.

Segui la nostra pagina Facebook!