Sono stati tanti i biglietti emessi e code mai viste nelle sale cinematografiche di tutta Italia grazie all'iniziativa "Cinema 2Day", ovvero ingresso al cinema al costo di soli due euro, ma solo il secondo mercoledì del mese.

Molte sono infatti le persone - studenti e non - che pur amando molto il cinema non possono permettersi l'esoso biglietto d'ingresso, che diventa un vero salasso se consideriamo un'intera famiglia.

Pubblicità
Pubblicità

I commenti del pubblico

"2 euro è un giusto prezzo per andare al cinema" ma anche " è una buona iniziativa per avvicinare le persone alle sale cinematografiche" questi sono solo alcuni dei commenti che si raccolgono tra le tante persone che ieri hanno invaso le sale cinematografiche per l'iniziativa Cinema 2Day.

Un pubblico variegato: piccoli, adolescenti, adulti ed anziani. Tutti disposti ordinatamente in coda con in mano la loro moneta di due euro, impazienti nell'andare a vedere l'ultima uscita del loro film preferito.

Pubblicità

Un successo anche registrato dai dati forniti da Cinetel, secondo i quali i numeri degli accessi al cinema si sarebbero addirittura triplicati rispetto allo scorso mercoledì. 

Gli straordinari dati di vendita dei biglietti

Dati alla mano sono infatti seicento mila i biglietti venduti, dati stellari che non si registravano da anni e che hanno condotto al cinema praticamente un italiano su cento. "E' una grande emozione dopo anni e anni rivedere le code davanti ai cinema" commenta il Ministro dei Beni e Attività Culturali, Dario Franceschini, anche lui presente in una delle tante sale cinematografiche italiane per assistere alla proiezione di una pellicola cinematografica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Un'altra nota che fa piacere è data dal numero di ragazzi che ha affollato le sale, cosa che se da un lato attesta il grande interesse del giovane pubblico verso il cinema, dall'altro conferma il fatto che l'abbandono delle sale cinematografiche da parte di questa fascia di utenza era dovuta principalmente al costo troppo elevato del biglietto di ingresso.

Tra i tanti che hanno approfittato dell'avvio dell'iniziativa c'è stato anche il regista Gabriele Muccino, che ha appositamente anticipato l'uscita al cinema del suo ultimo film "L'Estate adesso". 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto