Ieri a Roma è fallita la mediazione del ministri Dario Franceschini e Giovanna Giannini per un unico Salone del libro a Milano e a Torino. Sia pur con un'unica governance, si voleva assolutamente mantenere in città l’edizione nata sotto la Mole, dove la biblioteca regionale è stata dedicata allo scrittore alessandrino Umberto Eco, scomparso all’inizio di quest’anno.

Sempre alla biblioteca regionale di via Confienza a Torino si è tenuta una mostra sulla tradizione di portare sul luogo di lavoro il pranzo da casa come fanno da quest'anno scolastico i bambini nelle scuole torinesi: il cosiddetto "panino da casa". Il ripieno del loro pasto potrebbe essere anche il salame e del più di un milione e mezzo i suini allevati in Piemonte, in particolare in provincia di Cuneo, da cui si ricava il salame doc da merenda, hanno da poco parlato il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino e l’assessore all’agricoltura Giorgio Ferrero.

A questo affettato è stata assegnata la denominazione Igp (indicazione geografica protetta). Può anche avere sentore di vini rossi come Nebbiolo, Dolcetto, Barbera. Sono vini in competizione con i rossi pugliesi, decisamente a più alta gradazione: Primitivo, Negroamaro e, soprattutto, Aglianico, altrimenti detto Barolo del Sud (nel Sannio vittima del fango).

Dalla Puglia sono attese per il Salone del Gusto una cinquantina di aziende dal 22 al 26 settembre al Parco del Valentino. Altre 7 etichette, dal bianco Erbaluce di Caluso alla rossa Freisa di Chieri, sono protagoniste di un progetto che vuole far conoscere le eccellenze vitivinicole torinesi all'estero. Si tratta prodotti tipici da valorizzare come le orecchiette e gli agnolotti, veri e propri primi.

Non così il salame piemontese, dal momento che in regione esistono stuzzichini più sfiziosi come come le acciughe fritte.

I migliori video del giorno

Il salame cotto entra in varie ricette, soprattutto nella cucina del Monferrato alessandrino e astigiano. Lo sottolinea lo stesso presidente Sergio Chiamparino che quando a Torino va dal suo barbiere di origini pugliesi che di solito non fa la barba ai clienti dice: "È come una salumeria che non ha il salame".

Dal libro all'auto

Allo scorso Salone del libro il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha nominato baronetto il comico Checco Zalone. Le due regioni saranno insieme per Terra Madre Salone del gusto al Valentino dove a giugno si è tenuto il Salone dell’Auto. Si aspettano un milione di persone  con tanto di spiegamento di Forze dell’Ordine: pattuglie interforze, a piedi e in auto e sul Po, che ha ispirato molti scrittori, anche acquascooter.

Al Museo Nazionale dell’Automobile a poca distanza dal Salone del Gusto  l’auto Touring Superleggera festeggia i suoi primi 90 anni, dal 22 settembre al 20 novembre. È una delle massime espressioni del design e della carrozzeria italiana: 11 auto esposte e retrospettiva con immagini storiche inedite, disegni, modelli in scala.

Ci sono subito due auto icone, la Lamborghini 350 Gt e la Gumpert Tornante del 2011. In mostra anche  la Maserati 3500 GT, la concept Maserati A8GCS berlinetta, l'Aston Martin DB5 Coupè, la Mini Superleggera Vision, la Ferrari 166 MM e l'Alfa Romeo 6C 2500.

Ieri nella Sala delle Arti della Reggia di Venaria, è stata presentata la mostra dei capolavori fiamminghi, made dalla famiglia Brueghel. Si va dal capostipite Pieter il Vecchio ai figli Jan il Vecchio e Pieter il Giovane fino a Abraham e Jan il Giovane. Si tratta di 115 capolavori suddivisi in 7 sezioni con postazioni interattive.